Vai a pagina           
3
      ...             
  I Forum di Anziani.it  Politica  Il Pensatoio...
Nuova discussione   Rispondi
Patrizia51 Oggetto:   21 Feb, 2019 - 18:18  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 4812
Attività utente
Attività utente

Non è questione di vantaggi-svantaggi, né di scandalizzarsi più o meno, ma il linguaggio che viene usato per attaccare le persone che non la pensano come te (e come mi sembra abbia interpretato bene Bilancia)... Io non lo so se è questione di carattere, di cultura, di abitudine ad offendere o denigrare, ma io al "così funziona" non mi ci adatto... frequento anch'io i social ma non mi sono mai permessa, mai, di offendere qualcuno - figuriamoci di augurargli cose tanto brutte - perché dice cose che io non condivido...

Per me è questo il vero "scandalo" ... non "scandalizzarsi" più di nulla...

_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
assodipicche Oggetto: A proposito di quanto scrive Patrizia  21 Feb, 2019 - 17:42  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 6052
Attività utente
Attività utente

(anche perché dove stia la bellezza e la condivisione nella foto di Moniaxa non l'ho capito)

Allora....c'è un principio classico in campo giuridico, utile per risolvere controversie civilistiche, che è arrivato fino a noi dal diritto romano: "Cuius commoda, eius et incommoda" (Al soggetto al quale vanno i vantaggi vanno anche gli svantaggi). Vale anche in questo caso: che i vantaggi -simpatia da parte dei suoi fan e pubblicità in generale- vadano infatti a Emma Marrone, ritengo non ci siano dubbi. Le derivano non solo dal suo sbandierato ecumenismo ma anche dalla sua posizione di vittima. Nessuno ne avrebbe parlato se alcuni scombicchierati non l'avessero volgarmente offesa. Tanto per fare un esempio a noi vicino, Patrizia non ne avrebbe scritto.
E allora, non scandalizziamoci troppo, è così che funziona.



(ritaglio da "La Repubblica")
Bilancia 18 Oggetto: @ Patrizia  21 Feb, 2019 - 11:33  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 320
Attività utente
Attività utente

Votano e uno vale uno .... io, forse con impeto da megalomane, non riesco a capacitarmi di come il mio voto abbia lo stesso valore di quello di questa gentaglia .... ma forse è solo megalomania ..... non condonnao l'idea che esprimono, posso o meno condividerla, condanno il modo schifoso di esprimerla .... ciao



Peace and love

Patrizia51 Oggetto:   21 Feb, 2019 - 10:04  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 4812
Attività utente
Attività utente

Al di là del messaggio (tanto visto come stanno andando le cose sappiamo tutti da che parte stanno gli italiani ), quello che più disturba, disarma, angoscia, intristisce è quanto certe persone, frustrate, disadattate, culturalmente impoverite (e non c'entra nulla l'avere studiato o meno) si sentano tanto forti, dietro l'anonimato di una tastiera, da usare un linguaggio che, da soli e di fronte alla persona stessa, non userebbero mai... ma non dico niente di nuovo... che internet abbia "sdoganato tutti gli imbecilli" non è una frase mia....

da un post Facebook di ieri sera di Iacopo Melio

Gli insulti che sta ricevendo Emma Marrone per aver urlato “Aprite i porti” sono indegni. Indice di “qualità” della stessa parte politica, quella pronta a chiedere rispetto e dignità (per di più, verso gli italiani) e poi si dimostra totalmente incapace di confrontarsi in modo civile e umano (per di più, verso un’italiana).

La più femminista è stata una “signora” che le ha scritto: “Mica scema, poi facci sapere di che colore ti diventa...”. Delicatissima.
Un ragazzo, evidentemente scienziato, ipotizzava che la cantante non fosse più appagata dal microfono e che fosse dunque alla ricerca di qualcosa di più sostanzioso.
Poi c’è il branco di pecore, invece, che la invita ad “ospitarli a casa sua” o al sempiterno “pensa alle cose tue e non alla politica” (menomale, almeno è mal comune...).
Ho dovuto, però, chiudere internet al quinto augurio di stupro, per riprendere fiato, perché c’è un limite anche all’autolesionismo 2.0.

Così, se ancora dovete cenare, ci tenevo a farvi un dispetto ricordandovi che questa gente vota.
Che questa gente decide il futuro dei nostri figli.
Che questi ce li ritroviamo in fila alla Posta, o al tavolo di fianco al ristorante, o in ascensore quando andiamo dal medico, o sulla panca di fronte in palestra, o nel reparto surgelati del supermercato.

Non so. A me, questo pensiero, stasera, ha tolto l’appetito.

Ps: APRIAMO I PORTI.

Iacopo Melio


_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
moniaxa Oggetto:   17 Feb, 2019 - 13:58  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 4886
Attività utente
Attività utente

Sicuramente, questa e' una delle immagini piu' belle

di condivisione..

, di certo qualche nostro politico, non ci ha pensato quando sono state dirottate al nord le quote latte.

ora e' pronto alla magia

Risultati immagini per immagini io sono con i pastori sardi
moniaxa Oggetto:   08 Feb, 2019 - 13:23  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 4886
Attività utente
Attività utente

assodipicche ha scritto:
Moniaxa: e che c'è di anormale....con quale immagine preferiresti che girasse?

.............................................................................................................................................................................................................

...il candidato? come tutti...mettendoci , come le persone serie. la propria immagine
assodipicche Oggetto:   07 Feb, 2019 - 18:04  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 6052
Attività utente
Attività utente

Moniaxa: e che c'è di anormale....con quale immagine preferiresti che girasse?
moniaxa Oggetto:   07 Feb, 2019 - 14:59  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 4886
Attività utente
Attività utente

E' normale che un canditato a governatore della Sardegna,giri

con l'immagine di Salvini?

Risultati immagini per solinas con immagine di salvini
marialuna Oggetto: Chiedete e vi sarà dato  27 Gen, 2019 - 01:23  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 1626
Attività utente
Attività utente

Nel Vangelo di Luca, cap. 11, a differenza di quello di Matteo, è omessa la frase: “sia fatta la tua volontà”, mentre in entrambi si esige il pane quotidiano. Sempre in Luca, cap. 11, Gesù poi dice: “Chiedete e vi sarà dato, cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto. Perché chi chiede ottiene, chi cerca trova, e a chi bussa sarà aperto.”

Non sarà che, per ottenere quello che chiediamo, (noi credenti) basta chiedere qualcosa che non sia in contraddizione con la volontà di Dio, cioè con i suoi Comandamenti?
assodipicche Oggetto: Fiat voluntas tua!  25 Gen, 2019 - 19:49  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 6052
Attività utente
Attività utente

In pratica bisognerebbe dunque concludere che è inutile pregare per questo o per quello, per una cosa o per l'altra, basta semplicemente il "sia fatta la tua volontà", che poi non è "preghiera" in senso stretto, ma dichiarazione di sudditanza che giustifica tutto; che per i credenti sarebbe un atto d'amore, un affidarsi a un essere superiore, che per definizione non può che essere buono, giusto e misericordioso. Per il male c'è l'uomo e -magari per i più bigotti e creduloni- il diavolo!
Che dire....basta crederci!
TittiMendoza Oggetto:   25 Gen, 2019 - 16:16  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 5941
Attività utente
Attività utente

Riguardo la interessante discussione da voi proposta, posso aggiungere che vedendo quello che succede sulla Terra, di certo siano in maggioranza i Ponzio Pilato... e chi ne va di mezzo poi ? Ma naturalmente un Dio che non ascolta le nostre preghiere, suppliche d'intervenire per cambiare le cause di tutti gli avvenimenti spiacevoli che, puntualmente noi creiamo..... altrimenti caro Dio: “peste ti colga !”
Ah! quanto è facile addossare sempre la colpa agli altri, senza mai farsi un esame di coscienza ed accettare che se il mondo è quello che è , è solo colpa del condominio, che non sa accettare le regole del convivere civile e non del “Capo Condomino” al quale l'unica cosa che gli rimarrebbe da fare in questo caso, sarebbe quella di incaricare un nuovo Noè, di mettere su di un barcone i più meritevoli e di buona volontà nel decidere di cambiare le cose storte... e poi, scatenare in diluvio terrestre.... al fine di cominciare tutto da zero, eliminando finalmente le marce mentalità umane a favore di chi agisce invece per il bene comune.
Utopia, Utopia, per piccina che tu sia questa è la speranza mia !
marialuna Oggetto: Richieste diverse  24 Gen, 2019 - 23:04  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 1626
Attività utente
Attività utente

Siamo tanti, e spesso divisi; abbiamo obiettivi diversi, e diverse richieste da rivolgere a chi sta in alto. Anche sulla questione dei migranti, ognuno ha un suo desiderio, dettato dalle sue credenze. Chi avrà ragione e otterrà la vittoria, o sarà esaudito da Dio? Mi vengono in mente le parole di un salmo: “Chi ha mani innocenti e cuore puro, chi non pronunzia menzogna…”, ma questo, Asso, vale solo per i credenti?

I risultati “vengono” sempre, ma non sempre sono quelli che noi abbiamo sperato e chiesto. In questo caso, saranno quelli che altri hanno desiderato e chiesto….
assodipicche Oggetto: L'efficacia della preghiera  24 Gen, 2019 - 19:38  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 6052
Attività utente
Attività utente

Questo è il “pensatoio” e direi quindi che “pensare” è d’obbligo.
Noi, con la preghiera, ci rivolgiamo a Dio e gli chiediamo di fare: “fa che riscoprano….” ecc.
In questo "fare" rientra anche la richiesta d’illuminare chi deve prendere certe decisioni, perché da solo non ce la fa, gli manca la “luce”, evidentemente, il discernimento.
In questo modo cosa facciamo? Addossiamo alla Divinità tutta la responsabilità, la esportiamo. Noi infatti Gli chiediamo di fare. Il che significa che riconosciamo che Lui può: è solo questione che voglia! Un tempo si diceva molto più spesso che oggi: "Se Dio vuole". "Inshallah", dicono gli islamici.
Conseguentemente, cosa dobbiamo pensare se i risultati non vengono? Che la preghiera è stata vana? Che non ha voluto esaudirla? Oppure che non c'era nessuno all'ascolto?

Patrizia51 Oggetto:   24 Gen, 2019 - 18:23  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 4812
Attività utente
Attività utente

Continuiamo a pregare:

... e fa che tutti quelli che si occupano di questi esseri viventi disperati possano riscoprire un po' di umanità; illuminali perché possano trovare le giuste soluzioni perché le persone non debbano più soffrire la fame, la sete, il freddo, le torture, le violenze, la povertà, che non siano più costrette a morire e veder morire figli, amici e familiari di stenti, di privazioni, di assenze, e che tutti, indistintamente e ciascuno per la propria parte, possiamo contribuire perché nel mondo non ci siano più tante atrocità e sofferenze....

_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
marialuna Oggetto: preghiera ecumenica  23 Gen, 2019 - 00:43  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 1626
Attività utente
Attività utente

assodipicche ha scritto:
Evvabene, preghiamo......
"Signore, tu che tutto vedi e tutto puoi, impedisci agli africani di mettersi in mare su un gommone rischiando e spesso rimettendoci la vita. Dona loro il pane quotidiano -come lo dai a noi- in modo che restino dove sono, con i loro cari. Amen!"


Mi associo alla preghiera ecumenica di Asso, aggiungendo: e fa che Macron smetta di sottrarre ricchezza all'Africa, così gli africani non avranno più bisogno di mettersi in viaggio sui gommoni e rischiare la vita per il pane quotidiano. Grazie
assodipicche Oggetto:   21 Gen, 2019 - 11:55  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 6052
Attività utente
Attività utente

Evvabene, preghiamo......
"Signore, tu che tutto vedi e tutto puoi, impedisci agli africani di mettersi in mare su un gommone rischiando e spesso rimettendoci la vita. Dona loro il pane quotidiano -come lo dai a noi- in modo che restino dove sono, con i loro cari. Amen!"

Patrizia51 Oggetto:   20 Gen, 2019 - 18:07  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 4812
Attività utente
Attività utente

E ecco che Asso ritorna con le sue provocazioni.... sappiamo bene che "ci fai" ... e non che "ci sei"....

Che cosa ha detto il Papa? L'hai detto tu: "la preghiera e l'impegno comuni per una maggiore giustizia non sono rimandabili. Sono omissioni che non possiamo permetterci"; "la giustizia per tutti si chiede e si ricerca insieme". Dunque, che cosa dovresti fare? Prega e impegnati per una migliore giustizia per tutti, se vuoi fare qualcosa, meglio con gli altri che non da solo.... mi sembra chiaro, e senza guardare troppo a chi la pensa in modo diverso, perché l'ecumenismo, come ben sai, "è il movimento che tende a riavvicinare e a riunire tutti i fedeli cristiani e quelli delle diverse Chiese" (Wikipedia)

Quindi? Uniamoci e partiamo.... (o partite? Boh...)


_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
assodipicche Oggetto: Il monito del Papa.  19 Gen, 2019 - 17:57  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 6052
Attività utente
Attività utente

"In un mondo lacerato da guerre, odi, nazionalismi e divisioni, la preghiera e l'impegno comuni per una maggiore giustizia non sono rimandabili. Sono omissioni che non possiamo permetterci". Lo ha detto il Papa ricevendo in udienza una delegazione ecumenica della Chiesa Luterana di Finlandia. Il Papa rinnova per questo l'appello ad un impegno comune dei cristiani nel segno del cammino ecumenico. "Non si può operare per la giustizia da soli: la giustizia per tutti si chiede e si ricerca insieme", ha aggiunto. (ANSA)

Bene, nulla da eccepire, gli appelli del Papa sono sempre nobili, indiscutibili e....vaghi. Almeno per me. Mi chiedo infatti: in che cosa dovrebbe consistere questa "giustizia per tutti?". E "il segno del cammino ecumenico" chi me lo spiega? In parole povere, io per esempio cosa dovrei fare?
Patrizia51 Oggetto:   16 Gen, 2019 - 19:02  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 4812
Attività utente
Attività utente

Il filmino corredato di sottofondo musicale emozionale, diffuso sulla sua pagina facebook dal ministro Bonafede, per celebrare l’arresto di Cesare Battisti con dovizia di immagini molto autocelebrative e borderline dal punto di vista legale, ha tutta l’aria di un autogol istituzionale (si vedano l’articolo 114 del Codice di procedura penale che vieta pubblicare «l’immagine della persona privata della libertà personale ripresa mentre la stessa si trova sottoposta all’uso di manette ai polsi ovvero ad altro mezzo di coercizione fisica, salvo che la persona vi consenta» e l’articolo 42 bis dell’Ordinamento penitenziario, che chiede «opportune cautele per proteggere» gli arrestati «dalla curiosità del pubblico e da ogni specie di pubblicità»).

"Una pagina umiliante e buia di malgoverno, che rappresenta nel modo più plastico e drammatico un’idea arcaica di giustizia ed un concetto primitivo della dignità umana, estranei alla cultura del nostro Paese." si dice nella Dichiarazione dell'Unione delle Camere Penali Italiane



La politica in favore di telecamera, oltre ogni limite di decenza.

La dichiarazione della Giunta UCPI sulla sceneggiata organizzata dal Governo in occasione dell’arrivo a Ciampino del detenuto Battisti.

Quanto accaduto ieri in occasione dell’arrivo a Ciampino del detenuto Battisti è una pagina tra le più vergognose e grottesche della nostra storia repubblicana.

È semplicemente inconcepibile che due Ministri del Governo di un Paese civile abbiano ritenuto di poter fare dell’arrivo in aeroporto di un detenuto, pur latitante da 37 anni e finalmente assicurato alla giustizia del suo Paese, una occasione, cinica e sguaiata, di autopromozione propagandistica.

I ministri Bonafede e Salvini hanno ritenuto di doversi presentare in aeroporto, dove erano stati zelantemente predisposti palchetti, per esibirsi in favore di telecamera, evidentemente al fine di acquisire nell’immaginario collettivo il merito di un evento frutto, come è ben noto, del lavoro ultratrentennale dei vari governi che si sono succeduti nel tempo, al pari delle forze di polizia e dei servizi di sicurezza e di intelligence.

Addirittura sconcertante è che il Ministro della Giustizia abbia diffuso un video, con sinistro commento musicale, titolando di “una giornata indimenticabile”; e non ci sono state risparmiate foto ricordo del detenuto, con due agenti della polizia penitenziaria al fianco, in spregio di espliciti divieti normativi.

L’Unione delle Camere Penali Italiane esprime tutto il proprio sdegno e la propria riprovazione per questa imbarazzante manifestazione di cinismo politico in una occasione in cui lo Stato aveva già dimostrato la sua superiorità senza gratuiti clamori. Altro è esprimere legittima soddisfazione per la conclusione di una lunga latitanza di un cittadino raggiunto da plurime sentenze definitive di condanna per gravissimi fatti di sangue, altro è esporre il detenuto, chiunque egli sia, qualunque sia la sua colpa, come un trofeo di caccia, con foto ricordo al seguito.

Una pagina umiliante e buia di malgoverno, che rappresenta nel modo più plastico e drammatico un’idea arcaica di giustizia ed un concetto primitivo della dignità umana, estranei alla cultura del nostro Paese.

Roma, 15 gennaio 2019

La Giunta

link

Un atto di giustizia non è mai un atto di vendetta, nemmeno mediatica, il ministro Bonafede dovrebbe saperlo, come dovrebbe saperlo il ministro dell’Interno Salvini che, come l’uomo qualunque al bar, dell’arrestato dice «Marcirà in galera», parole comprensibili nell’esasperazione di una vittima, ma non nel ruolo di chi rappresenta le istituzioni.
Il conto con la giustizia va saldato non v’è dubbio, ma un ministro deve esprimere il concetto in altro modo, perché si tratta di non passare un messaggio che contrasti con l’articolo 27 della Costituzione, cui ogni ministro giura fedeltà, nel quale si dice che la pena «non deve essere contraria al senso di umanità e deve tendere alla rieducazione del condannato».
Non è soltanto questione di buongusto, è questione di senso proprio del ruolo
(da F.C.)

_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Sticla Oggetto:   15 Gen, 2019 - 09:32  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 1436
Attività utente
Attività utente

A me ha fatto effetto la differenza di accoglienza fra Battisti e il ragazzo morto nell'attentato....tutte quelle facce


soddisfatte da una parte e tre persone dall'altra....padre madre e Mattarella (sempre una gran brava persona).

Nuova discussione   Rispondi Vai a pagina           
3
      ...             
ANZIANI.IT
Via del Poggio Laurentino 2
00144 Roma (RM)
P.Iva: 05121921000
DATA PROTECTION OFFICER

E' possibile contattare in qualsiasi momento questa email dpo@final.it per richiedere l'anonimizzazione o rimozione completa dei propri dati dalla piattaforma secondo la General Data Protection Regulation (GDPR).

INFORMAZIONI LEGALI