Vai a pagina              ...      
48
          
  I Forum di Anziani.it  Libri  Parliamo di libri
Nuova discussione   Rispondi
fenice Oggetto:   21 Giu, 2006 - 14:13  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 1157
Attività utente
Attività utente

Se avete voglia di leggere qualcosa di distensivo, divertente,vi consiglio i libri di Stefania Bertola, io ne ho letti due:
"Aspirapolvere di stelle", e l'ultimo, pubblicato quest'anno :"A neve ferma".
Credo che a molti di noi piaccia ogni tanto leggere libri che ci facciano scappare qualche risata.

p.s. per l'amica Colibri, anche a me piace molto Patricia Corwell, ma se ho ben capito non riesci ad andare avanti, prova a cambiare genere e leggi la Bertola, forse ti farà tornare il buonumore,
ciao Fenice

fenice Oggetto:   21 Giu, 2006 - 14:07  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 1157
Attività utente
Attività utente

Avevo già segnalato questo libro nel vecchio forum, a me è piaciuto molto perchè è una storia d'amore molto particolare, se poi vi piace anche la poesia, questo è il libro che fa per voi.

QUESTO AMORE di Roberto Cotroneo

Vi riporto qui in calce una parte dell'introduzione, che non svela nulla ma vi darà un'idea di che si tratta.

" Nitido, suggestivo, disarmante, "Questo amore" è un romanzo difficile da definire. Perchè può essere letto almeno in tre modi: uno è quello di chi si perderà dentro la grande storia d'amore di Anna e di Edo; un altro, quello di chi vorrà trovare, come in un rebus letterario e sentimentale, tutte le citazioni e le allusioni a versi della poesia europea del Novecento nascoste nel testo; e, infine quello di chi farà combaciare i frammenti del discorso amoroso, intuendo che questo romanzo finisce per essere una sorta di compendio di tutti i discorsi d'amore, già scritti e ancora da scrivere."
Fenice

Cesare1° 14 Oggetto: a Danette  20 Giu, 2006 - 17:34  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 897
Attività utente
Attività utente

Mi confesso. Ho due grandi difetti: sono spesso logorroico e esagerato in tutto. E' il mio modo di essere. Perciò è vero che lessi il "Codice da Vinci" in una notte, come è vero che non ho mai ultimato la lettura di alcuni libri che non mi dicevano niente.
Ho letto anche Kinkaku che cita la FEDE; Il codice mi attrasse, ma dopo....dopo fu....un rigetto completo.
Il film non l'ho visto. L'ultimo film fu "La vita è bella",
un grande capolavoro al quale diedi il premio prima che glielo conferissero ufficialmente, se non sbaglio, un paio di anni dopo.
'u ciuccie

_________________
eagle pp
Kinkaku 19 Oggetto:   20 Giu, 2006 - 15:20  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 4233
Attività utente
Attività utente

Forse è un po' tardi per lasciarti qui un bel ciao Patrizia - Sai, son giorni un po' sul così per me, ed entro talvolta con poco tempo.
Ma di certo la tua bella segnalazione è stata letta da altri e forse qualcuno già è immerso in una lettura così interessante.

Da parte mia. dopo aver lanciato tanto di amo per catturare qualche buon pesce-libro, ad una pesca così fortunata è seguito tanto di disimpegno.
Appunto, ci sono giorni e periodi così e altri cosà. Ma senza un libro sul comodino, comunque vadano le cose, non ci so stare.

Mi auguro tanto che tu ritorni a parlarci di libri, sempre e ...comunque


Patrizia51 Oggetto:   14 Giu, 2006 - 19:58  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 4817
Attività utente
Attività utente

Mi .... affaccio per la prima volta a questo forum, che peraltro leggo sempre. Sono appassionata di lettura in generale, ma i romanzi sono la mia passione, soprattutto quando rappresentano la vita, con tutte le sue emozioni.
Ho appena finito di leggere IL LAPIS DEL FALEGNAME di Manuel Rivas e desidero segnalarvelo perchè da tempo un libro non mi "prendeva" così. Crudo, sconvolgente e per certi versi dolcissimo, una struggente storia d'amore sullo sfondo dela guerra civile spagnola, che ci ricorda una volta di più come spesso in una stessa persona vivano sentimenti e passioni contrastanti.
Bellissimo.

colibri Oggetto: Parliamo di libri  14 Giu, 2006 - 16:48  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 379
Attività utente
Attività utente

Ciao Kinkaku non sono proprio nuova in anziani...leggo sempre quello che scrivete nel forum e vi ringrazio perchè ho capito e imparato tante cose e siete una compagnia per me....
ho scritto che mi piace leggere quando posso però ora mi capita una cosa strana e 1 anno che ho cominciato un libro della mia autrice preferita ma e lì lo apro leggo una o due pagine poi chiudo pensa che è già uscito nel frattempo il suo nuovo libro ed io sono ferma a questo..premetto che quando avevo un libro per le mani lo leggevo anzi lo divoravo ma ora non so cosa mi succede e di questo mi dispiace...spero ora con la bella stagione di ritrovare la voglia di ricominciare a farlo......

_________________
Io sono solo una piccola matita nelle mani del Signore


(M.T.di Calcutta)
Kinkaku Oggetto:   14 Giu, 2006 - 16:26  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 4233
Attività utente
Attività utente

Un vero gran piacere è trovarvi qui, perfino con la - forse? - nuova amica Colibrì. Grazie di cuore per il vostro aiuto.

Sto cantando - la ricordate? -
"-Oh quanti bellissimi libri Madama Dorè,
o quanti bellissimi libri.....
-Se son belli me li compro, Madama Dorè,
se son belli me li compro....."

E tu Refrain, ti sovvieni del Primo Girone dell'Inferno?
Ecco, guarda lassu fra "color che stan sospesi..." Devi per forza vedermi, perchè sono fatalmente prodiga .

Un unico rincrescimento: non poterli far passare di mano in mano. Vi immaginate quanto ci divertiremmo a commentare?

Intanto io me li trascrivo tutti subito nell'agendina tascabile. Preoccupante sarà trovare voglia e tempo per piscina, ginnastica e camminate. Dicono che fanno così bene, che sono così indispensabili...Ma, chiedo io, e se fosse più indispensabile la lettura?
O bella, debbo pur giustificare la mia prodigaliltà
colibri Oggetto: Parliamo di libri  13 Giu, 2006 - 16:30  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 379
Attività utente
Attività utente

Posso partecipare anche io?

Premetto che non leggo libri complicati...ho letto qualche libro di Camilleri anni fa...poi ho spaziato su generi diversi lo scorso anno ho letto "Il codice da Vinci" che mi ha lasciata confusa....ma i libri che prediligo sono quelli di Patricia Corwell scrittrice americana...sono libri gialli che mi prendeno dalla prima pagina così fino alla fine....concludo dicendo che mi piace leggere lo preferisco a tanti modi di passare le ore....



_________________
Io sono solo una piccola matita nelle mani del Signore


(M.T.di Calcutta)
cadice Oggetto:   13 Giu, 2006 - 16:17  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 4251
Attività utente
Attività utente

Nella speranza di far cosa gradita e di avere,forse,individuato il genere che più è gradito alla nostra Kinkolina,suggerirei qualche libro della Francesca Sanvitale ed in particolare "La realtà è un dono" che,anche se datato,a mio avviso, per tematica ed esposizione potrebbe rispondere alle attese di chi ama il genere.Ed inoltre,dopo aver "attraversato" i Borboni potrebbe risultare piacevole l'approndimento della realtà d' 'o paese do' sole sfogliando le pagine de "La neve del Vesuvio" di Raffaele La Capria.Credo,cara Kinka,di aver stuzzicato abbastanza la tua curiosità;non me ne volere se ti avrò indotto ad un investimento non fruttifero.Non sono ammesse richieste di risarcimento.
Sakutoni da refrain
mela 18 Oggetto: titolo della sera  12 Giu, 2006 - 21:24  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 1090
Attività utente
Attività utente

Cara Kinka,
e dunque sei a caccia di libri che ti occupino.... i pensieri.
Ti faccio una proposta alternativa a Camilleri, che ti è antipatico, vedo: l'hai già letto: "Quella mattina di Luglio" di Corrado Augias?
Se non l'hai letto, te lo consiglio. Chissà perchè mi sembra proprio che possa adattarsi ai tuoi gusti.
Buona notte.



_________________
stretta la foglia, larga la via, dite la vostra che io ho detto la mia.
Sticla Oggetto:   12 Giu, 2006 - 18:37  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 1436
Attività utente
Attività utente

Ma non è già un piacere girare per gli scaffali e prendere in mano quei libri che ci attirano...poi passare oltre, risfogliare...ah che bello stare in libreria...peccato che i libri costino tanto...ma io lo stesso piacere lo provo nella mia biblioteca di quartiere...e lì per fortuna non costa nulla! Per le novità, pazienza, come per i film...si aspetta che arrivi qualcosa di seconda mano....

Kinkaku Oggetto:   12 Giu, 2006 - 17:42  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 4233
Attività utente
Attività utente

Hai perfettamente ragione, Pandora . Chissà se esistono lettori che sempre e comunque leggono con piacere o interesse o - chissà? - per un certo senso della disciplina, preso in mano un libro, lo leggono da cima a fondo.

Domattina sarò in libreria e si ripeterà la solita piccola sceneggiata: gironzolare intorno alle "Novità" dove sempre fa spicco quanto meno l'ultimo di Camilleri, allungare la mano e con discrezione curiosare qualche pagina, eppoi riporlo, eppoi vagare da un'esposizione all'altra alla ricerca di...che cosa? Ho bisogno, avrei bisogno di libri che mi lascino pensieri, che siano capaci da farsi spazio nella mia mente allontanando quelli che in questo periodo troppo mi ronzano in testa.

Lo so che chiedo troppo; eppure neanche tanto raramente , può avvenire il piccolo - cercato - miracolo. Non sei d'accordo? Smile
Pandora Oggetto: camilleri  10 Giu, 2006 - 17:29  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 471
Attività utente
Attività utente

Sai Kinka, io ci ho messo anni per decidermi a leggere Camilleri. Avevo provato con un suo romanzo (non del ciclo di Montalbano) e lo avevo lasciato lì. Non era il momento. Poi, un paio di anni fa ho deciso di riprovare. Ho iniziato dal primo di Montalbano, e non mi sono più fermata. . Li ho letti tutti, uno dopo l'altro, fino all'ultimo uscito che sto terminando in questi giorni. Mi sono innamorata del commissario, dei personaggi di contorno, dell'ironia di Camilleri. E soprattutto mi sono innamorata della musicalità della lingua siciliana che, a leggerla, dopo un po' ti ritrovi non solo a capirla ma a ripeterla tra te e te per il piacere di ascoltarne il suono. Anche io te lo consiglio. Basta trovare il momento giusto....
Kinkaku 9 Oggetto:   08 Giu, 2006 - 15:53  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 4233
Attività utente
Attività utente

Qui mi debbo proprio convertire ai gialli di Camilleri: non solo voi me ne parlate con entusiamo, ma anche intorno a me si raccontano cose bellissime. Leggo anche con vero piacere i suoi articoli sui quotidiani. Eppure ogni volta che in libreria prendo in mano uno dei suoi libri, va a finire che lo poso per prenderne un altro, completamente diverso.
Non è certo che mi vada sempre bene!

Una sera ho visto a "Che tempo che fa" quella gran donna che è Giovanna Zucconi presentare il libro - siciliano - "L'ARTE DELLA GIOIA" di Goliarda Sapienza. La Sicilia dall'inzio del '900 in poi e una donna decisamente fuori dall'ordinario. Anche se ancora non so come andrà a finire.

Età e cultura debbono per forza mettere ogni lettore in grado di leggere tutto quanto fa parte di una vita raccontata, ma c'è qualcosa in questo libro che è di troppo.
Il primo capitolo - la protagonista bambina - è di un crudo terribile, ma senza quell'inizio non ci sarebbe lo svolgimento della vita narrata. Poi, sempre a mio modo di vedere e sentire, c'è un continuo soffermarsi eccessivio. Sarà che a me il sesso minuziosamente descritto non piace. Quanto ammiro invece la capacità di far intuire e lasciare poi alla sensibilità del lettore di soffermarvisi o no.

Ommamma, in quale scivoloso campo mi sto addentrando: parlare di sesso! Chissà come ne uscirò Smile)))))))))))))))))))))))))))))

P.S.= Venerdì pomeriggio: leggo sulla pagina dedicata al Premio Strega che "L'Arte della Gioia" viene definito da Mario Baudino libro scandoloso
Sticla Oggetto:   07 Giu, 2006 - 22:04  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 1436
Attività utente
Attività utente


E' un po' che non leggo libri belli...da "suite francese", che halasciato il segno, un libro del quale ho già parlato. Dopo...ho letto l'ultimo successo di Fred Vargas, una scrittrice francese di gialli un po' speciali, "L'uomo a rovescio", trama piuttosto appassionante e diversa da quelle del genere. Mi è piaciuto ma non siricorda a lungo. E poi...eh si, l'ultimo Camilleri "la vampa d'agosto", intrigante e appassionante come sempre! Sai Mela, non me ne sono persa uno dei libri diCamilleri,compresi quelli senza Montalbano, che forse sono i migliori. E poi...quei piatti di pesce che sembrano uscire dalle pagine...col loro profumo di mare...lunga vita a Camilleri!

paelesse Oggetto: DIMENTICAVO...  07 Giu, 2006 - 22:01  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 34
Attività utente
Attività utente

Un'altro libro bellissimo dello stesso autore e' ,il precedente ''Un altro giro di giostra''
Anche questo un meraviglioso viaggio alla ricerca .,di risposte a tante domande che ci poniamo sul nostro essere,senza in fondo trovare risposte,o perlomeno certezze....
paelesse Oggetto: un libro bellissimo..  07 Giu, 2006 - 21:52  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 34
Attività utente
Attività utente

chiedi qualche libro kinkau?
io posso consigliarti l'ultimo appena letto :''La fine è il mio inizio''di Tiziano Terzani
...un padre racconta al prorio figlio,il grande viaggio della vita....
Tre mesi prima di morire Tiziano chiama' suo figlio..ed in questa diciamo intervista...racconta appunto la sua vita...
L'ho trovato bellissimo ed in un certo modo sconvolgente.....
mela Oggetto: Camilleri  07 Giu, 2006 - 21:23  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 1090
Attività utente
Attività utente

Qualche libro che val la pena, Kinkaku? Ma Camilleri dove lo mettiamo? Ieri ho buttato giù d'un fiato La luna di carta, naturalmente con il Commissario Montalbano impegnato in una sua iinchiesta. Ah! Mi sono rilassata, divertita ed appassionata. Il dialetto siciliano al primo impatto sembra creare qualche difficoltà di lettura ma non è così, poichè intuitivamente, ad esempio, si riesce con facilità a comprendere la frase: mi hai rotto i..cabasisi, ed anche qualcun'altra meno scontata di questa qui.
Colpisce il perfetto miscuglio tra quella che viene messa in evidenza come ingenuità e rudezza paesana, e che appartiene all'intera ambientazione, non solo a Montalbano, e la finezza di tratto, la sottile ironia, il piacevole umorismo che delineano i personaggi. L'intreccio si snoda agile anche attaverso la descrizione di situazioni scabrose sulle quali l'autore ha il buon gusto di non indugiare oltre il necessario.
Ottima lettura per rilassarsi, per divertirsi, per "dimenticarsi" un po'. Già sperimentata?
Ciao.
p.s. notiziola per gli appassionati: sembra che la prossima settimana con un quotidiano (niente pubblicità!!) sarà in vendita un audiolibro di Camilleri. La storia sarà letta da Fiorello. Pare che l'autore sia assolutamente entusiasta della sua recitazione.

_________________
stretta la foglia, larga la via, dite la vostra che io ho detto la mia.
Kinkaku 19 Oggetto:   06 Giu, 2006 - 15:25  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 4233
Attività utente
Attività utente

Proprio nessuno che abbia per le mani qualche libro di cui valga la pena di parlarne?
Solo lavoro, sempre lavoro?
O solo amore, fortissimamente amore come Taita docet? Smile))))))))))))))))))))
Ameli Oggetto:   03 Giu, 2006 - 14:36  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 59
Attività utente
Attività utente



Per Letizia
......finalmente di nuovo con noi!!!!
con affetto
Ameli
Nuova discussione   Rispondi Vai a pagina              ...      
48
          
ANZIANI.IT
Via del Poggio Laurentino 2
00144 Roma (RM)
P.Iva: 05121921000
DATA PROTECTION OFFICER

E' possibile contattare in qualsiasi momento questa email dpo@final.it per richiedere l'anonimizzazione o rimozione completa dei propri dati dalla piattaforma secondo la General Data Protection Regulation (GDPR).

INFORMAZIONI LEGALI