Vai a pagina              ...      
403
              
  I Forum di Anziani.it  Politica  Notizie e attualità
Nuova discussione   Rispondi
Vabene Oggetto: Le buone virtù umane,politiche e non,vanno oltre il tempo  04 Ago, 2006 - 10:29  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 145
Attività utente
Attività utente

E dai con la sinistra e la destra.Non hanno più senso,in particolare se usate con luoghi comuni e non con una visione del come organizzare la vita sociale(qui la distinzione si può sempre ben avvertire).Scugnizzo tu ritengo sei o ti ritieni onesto(sull'onestà bisognerebbe intendersi,non basta,ad esempio, rinunciare ad una prebenda per qualificarsi come onesto),forse?! qualcun'altro nella nostra società è pure onesto e,probabilmente,piu d'uno( o no?).Ma l'onestà(in tutte le possibili estensioni) non basta per fare un politico,ma anche una persona,capace e positiva per se e per la società.E allora cerchiamo di non banalizzare(lo dico a me stesso,ovviamente) alimentando i mogugni inutili.

Saluti da Vabene
Scugnizzo Oggetto: C?ERA UNA VOLTA  04 Ago, 2006 - 07:14  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 788
Attività utente
Attività utente

Ciao Vabene
Giusto ti dispiace.dispiace a me e chissà a quanti altri milioni di Italiani che oggi (badi bene dico oggi) nn vi sia un vero politico e che sia anche onesto,tu sei molto ottimista e credo che se ne
citeresti alcuni guarda caso sarebbero di sinistra .
Ho detto oggi nel senso che vi sono stati veri politici onesti
e capaci e fra tutti gradirei citare il grande grandissimo ENRICO DE NICOLA che a suo tempo rifiutò lo stipendio
unitamente hai previlegi e col tempo si ritirò dalla politica
x nn sottostare a compromessi.
SCUGNIZZO
geronimo Oggetto:   03 Ago, 2006 - 18:45  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2492
Attività utente
Attività utente

Perbacco, Scugnizzo, hai spaccato il capello in quattro. Con questa dovizia di particolari nessuno ti può contraddire.
Ti chiedo, se ne sei al corrente, a quanto ammonta in termine percentuale di PIL tutto l'apparato camerale e senatoriale

Geronimo

_________________
Per coloro che sanno ascoltare, le voci parlano ancora.
Saupaquant, Wampanoag
Vabene Oggetto: Se non ci sono politici onesti,per definizione......  03 Ago, 2006 - 14:06  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 145
Attività utente
Attività utente

No Scugnizzo,mi dispiace ma se parti dal presupposto che non ci sono politici onesti è proprio inutile che io faccia nomi e cognomi del passato e del presente.........il pregiudizio non accetterebbe mai l'evidenza e la riterebbe,comunque,una mistificazione.Ripeto non è questione di appartenenze ma di etica e di moralità.C'è chi le pratica per convinzione,chi per finzione e chi proprio non le pratica affatto.Ognuno valuti con i parametri che vuole ma,per favore e per rispetto della razionalità e della logica, non generalizziamo e facciamo di "tutta l'erba un fascio",perche questo non solo non serve a comprendere ed rendersi conto ma mette in discussione noi stessi(che,vedi un poco,siamo i solo onesti....vero?).

Saluti da Vabene
Scugnizzo Oggetto: SPERANZA  03 Ago, 2006 - 07:30  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 788
Attività utente
Attività utente

Ciao Vabene
Ci risiamo i tuoi ragionamenti nn fanno una grinza, ma essi sono fatti in linguaggio politico cioè CAPZIOSI nel senso che
se male cè esso è di destra,se speranza ci può essere verrà dalla sinistra.
Ma la vogliamo smettere vogliamo partire dal presupposto che politici onesti NON ce ne sono la torta in mostra attira la cupidigia di tutti
Come vuoi spiegare i loro redditi ,come sono arrivati ad accumulare un patrimonio ragguardevole se sono partiti quasi tutti con un solo titolo di studio od una laurea.
Ora + che mai cè la corsa all'arricchimento da quando in politica è apparso lo zio paperone italiano,
E uno svilimento totale cè oggi un politico verò ed onesto?
fuori il nome Vabene e ti giuro che spulcero ogni angolo ogni anfratto e se cè lo scriverò a caratteri cubitali nella mia mente e nel web.
SCUGNIZZO
Vabene Oggetto: Non sono novità  02 Ago, 2006 - 22:44  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 145
Attività utente
Attività utente

Scugnizzo,sono cose arcinote e ritengo ben conosciute.IL problema è quello di mettere mano,come si è ripromessa l'attuale maggioranza( programma e dichiarazioni)alle necessarie revisioni.Che vi sia chi ha abusato ed abusa della propria funzione pubblica per fare i propri interessi non vi è dobbio alcuno.......la differenza consiste tra chi ha la dignità (qualcosa di più dell'onesta !)di rispettare un'etica dovuta,chi la rispetta un poco o solo formalmente e chi si organizza in forma industriale per sfruttare la sua posizione(esempi ne abbiamo ben avuti,mi pare ed in abbondanza!).Per il resto,ristoranti e varie in parlamento,facilitazioni diverse (anche esagerate),beh,mi sembrano cose marginale ed inutili da richiamare anche se possono tutte rientrare in quella revisione che l'attuale maggioranza sembra impegnata a promuovere.

Quanto hai evidenziato sembra,ma non vorrei sbagliarmi,orientato a squalificare, generalmente la politica ed i politici e se così fosse si tratta di qualunquismo incapace di distinguere tra onesti(che ci sono e non sono nemmeno mosche bianche),poco onesti,disonesti e molto disonesti.I politici,in definitiva(come altre categorie) non sono tutti uguali ed a me preme evidenziare che ci sono quelli da valorizzare ed apprezzare e quelli che non possono esserlo e che,certamente,non andrebbero votati(ma vedi un poco come si è votato ,ad esempio,chi ha organizzato i propri interessi privati in forma industriale,con la deduzione,politica,che ne consegue).

Saluti da Vabene
Scugnizzo Oggetto: Bè Morigerata  02 Ago, 2006 - 15:51  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 788
Attività utente
Attività utente

A proposito degli stipendi dei parlamentari


Pubblicato Giovedì, 13 luglio 2006


Questo articolo si trova nella Rubrica "Fuori dai denti"


Poiché di tanto in tanto circola in rete una mail scandalistica sullo stipendio dei nostri parlamentari con cifre inesatte e senza riferimenti alle fonti, con la presente colmiamo la lacuna e forniamo i dati ufficiali.



Trattamento economico dei Senatori
Dati aggiornati a gennaio 2006
Fonte: http://www.senato.it/composizione/senatori/trattamento.htm


La prima voce delle competenze spettanti al parlamentare è l'indennità, quella che nel linguaggio comune è definita "stipendio". Seguono la diaria e i rimborsi: per le spese inerenti i supporti per lo svolgimento del mandato parlamentare, per le spese accessorie di viaggio e per i viaggi all'estero, per le spese telefoniche.

Completano la scheda le voci sull'assegno di solidarietà (di fine mandato), sulle prestazioni previdenziali e sanitarie e sui trasporti.

Indennità parlamentare
L'indennità, prevista dalla Costituzione all'art. 69, è determinata, in base alla legge n. 1261 del 31 ottobre 1965, in misura non superiore al trattamento complessivo massimo annuo lordo dei magistrati con funzioni di presidente di Sezione della Corte di Cassazione ed equiparate. Con delibera del 1993 il Consiglio di presidenza del Senato ha stabilito che tale misura fosse ridotta al 96% del predetto trattamento dei magistrati.

Per effetto delle disposizioni contenute nella legge finanziaria 2006, l'importo lordo dell'indennità ha subito inoltre una riduzione pari al 10 per cento.

L'indennità è corrisposta per 12 mensilità. L'importo mensile è pari ora a 5.419,46 euro (prima del "taglio" della finanziaria 2006 era pari a 5.941,91 euro), al netto della ritenuta fiscale (€ 3.555,63), nonché delle quote contributive per l'assegno vitalizio (€ 962,42), per l'assegno di solidarietà (€ 749,79) e per l'assistenza sanitaria (€ 503,59). Nel caso in cui il Senatore versi anche la quota aggiuntiva per la reversibilità dell'assegno vitalizio (2,15 per cento), l'importo netto dell'indennità scende a 5.178,86 euro.

Diaria
Viene riconosciuta, a titolo di rimborso delle spese di soggiorno a Roma, sulla base della stessa legge n. 1261 del 1965.

La diaria ammonta a 4.003,11 euro mensili. Tale somma viene ridotta di 258,23 euro per ogni giorno di assenza del Senatore dalle sedute dell'Assemblea in cui si svolgono votazioni qualificate e verifiche del numero legale.

È considerato presente il Senatore che partecipa almeno al 30 per cento delle votazioni effettuate nell'arco della giornata.

Rimborso per spese inerenti i supporti per lo svolgimento del mandato parlamentare
A titolo di rimborso forfettario per le spese sostenute per retribuire i propri collaboratori e per quelle necessarie a svolgere, anche nel collegio elettorale, il mandato parlamentare, al Senatore è attribuita una somma mensile di 4.678,36 euro, in parte (35% pari a 1.637,43 euro) erogata direttamente al Senatore medesimo ed in parte (65% pari a 3.040,93 euro) erogata al Gruppo parlamentare di appartenenza. Ai Senatori non è riconosciuto alcun rimborso per le spese postali.

Spese di trasporto e spese di viaggio
I Senatori usufruiscono di tessere per la libera circolazione autostradale, ferroviaria, marittima ed aerea per i trasferimenti sul territorio nazionale.

Per i trasferimenti dal luogo di residenza a Roma, è previsto un rimborso spese annuo pari a 13.293,60 euro, per il Senatore che deve percorrere fino a 100 km per raggiungere l'aeroporto o la stazione ferroviaria più vicina al luogo di residenza, ed a 15.979,18 euro se la distanza da percorrere è superiore a 100 km. Per i Senatori residenti a Roma ed eletti in collegi del Comune di Roma, il rimborso è corrisposto nella misura di 6.646,80 euro.

Ad ogni Senatore è corrisposta, a titolo di rimborso, una somma forfettaria annua di 3.100 euro, a fronte delle spese sostenute per viaggi internazionali di aggiornamento.

Spese telefoniche
I Senatori dispongono di una somma annua di 4.150 euro per le spese telefoniche.

Assistenza sanitaria integrativa
È previsto il rimborso delle spese sanitarie ai Senatori (anche cessati dal mandato ovvero ai titolari di trattamento di reversibilità, nonché ai rispettivi familiari) iscritti al servizio di Assistenza Sanitaria Integrativa nei limiti dell'apposito Regolamento, approvato dal Consiglio di Presidenza. Gli iscritti versano un contributo commisurato alle competenze mensili lorde (4,5% per i Senatori in carica; 4,7% gli altri) e quote aggiuntive per i familiari.

Trattenuta per l'assegno di solidarietà (a fine mandato)
Il Senatore versa mensilmente, ad un apposito Fondo, una quota pari al 6,7 per cento della propria indennità lorda, pari ora a 749,79 euro. Al termine del mandato parlamentare, il Senatore riceve l'assegno di solidarietà (anche denominato "di fine mandato"), che è pari all'80 per cento dell'importo mensile lordo dell'indennità, per ogni anno di mandato effettivo (o frazione non inferiore ai sei mesi).

Trattenuta per l'assegno vitalizio
Anche in questo caso, il Senatore versa mensilmente una quota - l'8,6 per cento, pari ora a 962,42 euro, più il 2,15 per cento, come quota aggiuntiva per la reversibilità, pari a 240,60 euro - della propria indennità lorda, che viene accantonata per il pagamento degli assegni vitalizi, come previsto da un apposito Regolamento approvato dal Consiglio di Presidenza.

In base alle norme contenute in tale Regolamento, il Senatore riceve il vitalizio a partire dal 65° anno di età. Il limite di età è ridotto al 60° anno ove siano state svolte più legislature.

Lo stesso Regolamento prevede la sospensione del pagamento del vitalizio qualora il Senatore sia rieletto al Parlamento nazionale ovvero sia eletto al Parlamento europeo o ad un Consiglio regionale.

L'importo dell'assegno vitalizio varia da un minimo del 25 per cento ad un massimo dell'80 per cento dell'indennità parlamentare, a seconda degli anni di mandato parlamentare.



--------------------------------------------------------------------------------

Quello che segue è un nostro commento
Abbiamo fatto un calcolo teorico prendendo a campione un senatore che abita fuori Roma (i deputati hanno uno stipendio leggermente inferiore) e che è sempre presente in Senato a fare il suo lavoro di parlamentare: il nostro senatore campione percepisce 12.771,93 euro al mese netti, cioè dedotta la quota per la ritenuta fiscale (€ 3.555,63), nonché la quota contributiva per l'assegno vitalizio (€ 962,42), per l'assegno di solidarietà (€ 749,79) e per l'assistenza sanitaria (€ 503,59). Tirando le somme, il senatore in questione dovrebbe percepire 153.263,16 euro all'anno "puliti", cioè interamente spendibili. Se, però, il nostro senatore non è sempre presente, gli vengono detratti 258,23 euro per ogni giorno di assenza. Tuttavia, per essere considerato presente, basta che il senatore partecipi al 30% delle votazioni effettuate nell'arco della giornata. Non abbiamo volutamente aggiunto al mensile del nostro senatore campione la quota di rimborso per le spese sostenute per retribuire i propri collaboratori, quota corrisposta direttamente al Gruppo parlamentare di appartenenza, pari a 3.040,93 euro, cifra che vogliamo credere venga effettivamente corrisposta ai collaboratori, e non intascata dal senatore in oggetto.

Lo stipendio di un parlamentare è consistente ma non scandaloso, soprattutto se rapportato alla responsabilità che l'incarico di parlamentare comporta (o dovrebbe comportare, il condizionale è d'obbligo). Molti dirigenti di società private, per non parlare di personaggi dello sport e dello spettacolo, guadagnano enormemente di più.

Ciò che potrebbe essere considerato scandaloso, invece, sono le dichiarazioni dei redditi di buona parte dei nostri parlamentari. Il 13 aprile 2005 il Corriere pubblicava i redditi di alcuni deputati e senatori relativamente all'anno fiscale 2003, che riportiamo qui di seguito.
I dieci deputati più ricchi
I dieci deputati più poveri

Berlusconi Silvio (Fi) 12.762.234 euro
Eugenio Viale (Fi) 2.158.908
Pisapia Giuliano (Prc) 1.438.073
Acquarone Lorenzo (Udeur) 1.263.079
Ghedini Niccolò (Fi) 1.119.168
Fiori Publio (An) 987.991
Paniz Maurizio (Fi) 974.054
Pecorella Gaetano (Fi) 892.539
Riccardo Conti (Udc) 756.742
Pinza Roberto (Margherita) 613.993 Provera Marilde (Prc) 37.284 euro
Tedeschi Massimo* (Ds) 51.637
Boiardi Gianluigi * (Ds) 59.400
La Starza Giulio (An) 62.683
Bottino Angelo (Margherita) 68.498
Zaccaria Roberto * (Margherita) 85.305
Marino Mauro * (Margherita) 85.925
Galante Severino * (Pdci) 92.688
Vianello Michele (Ds) 95.698
Motta Carmen (Ds) 96.686
(* con l'asterisco gli on. eletti alle suppletive del 2004)
I dieci senatori più ricchi Il senatore più povero
Giuseppe Consolo (An) 3.235.323euro
Marcello Dell'Utri (Fi) 1.458.957
Walter de Rigo (Fi) 1.360.613
Gian Piero Cantoni (Fi) 798.658
Aldo Scarabosio (Fi) 648.957
Roberto Manzione (Margherita) 557.730
Lamberto Dini (Margherita) 551.600
Antonio Gaglione (Margherita) 523.125
Giacomo Archiutti (Fi) 430.942
Gian Paolo Zancan (Verdi) 423.731 Massimo Bonavita (Ds) 100.719 euro
I leader più ricchi I leader più poveri
Gianfranco Fini (An) 176.497 euro
Clemente Mastella (Udeur) 174.252
Giorgio La Malfa (Pri) 165.131
Alfonso Pecoraro Scanio 158.169
Fausto Bertinotti (Prc) 155.045
Piero Fassino (Ds) 147.959 Bobo Craxi (Nuovo Psi) 145.186 euro
Massimo D’Alema (Ds) 127.711
Oliviero Diliberto (Pdci) 126.936
Enrico Boselli (Sdi) 124.934
Francesco Rutelli (Margherita) 123.394
Marco Follini (Udc) 110.832
* Umberto Bossi (Lega) da europarlamentare si è potuto avvalere della facoltà di non rendere pubblica la propria dichiarazione

A parte la dichiarazione di Berlusconi, che merita una valutazione a parte, ve ne sono alcune che sono di gran lunga superiori agli stipendi corrisposti ai parlamentari, e non ci riferiamo solo a quelle milionarie. Poiché un dipendente medio, operaio o impiegato, porta a casa 15/20.000 euro netti in un anno di lavoro, si suppone che coloro i quali dichiarano una somma che eccede di oltre 50.000 euro lo loro stipendio di parlamentare, si sono impegnati parecchio per guadagnarli. Ciò fa pensare che questi parlamentari abbiano degli "interessi" e delle attività extra-parlamentari di gran lunga superiori agli interessi e alle attività parlamentari, e il dubbio che queste persone usino il ruolo istituzionale per propri interessi privati è legittimo e, se vero, scandaloso.

Anche le dichiarazioni dei "più poveri" sono sospette. Se questi parlamentari dovrebbero percepire mediamente attorno ai 150.000 euro annui, come fanno a percepirne molti meno, addirittura meno della metà? Vuol forse dire che non sono quasi mai presenti a fare il loro lavoro? Hanno anche loro altri interessi extra-parlamentari che li portano lontano dal loro posto di lavoro?

Purtroppo nel succitato elenco manca il reddito di Prodi. Vorremmo sapere quanto guadagna questo signore dalla facciona bonaria di funzionario di banca che prima ti lusinga per affibbiarti un fido, e poi, se non paghi alla scadenza pattuita, ti massacra e la faccia diventa cattiva, anzi, per dirla alla Prodi, "severa", e dalla bocca escono solo parole "severe", e richieste di rigore, di dura applicazione delle leggi, quelle stesse leggi volute (sollecitate) dai veri datori di lavoro di Prodi: le grandi banche mondiali. Ed è scandaloso che tre dei più potenti personaggi che "manovrano" l'Italia oggi, vale a dire il presidente del Consiglio Prodi, il ministro dell'economia Padoa-Schioppa e il governatore di Bankitalia Draghi, siano tutti (ex?) alti funzionari o consulenti di colossi bancari che stritolano i governi con il signoraggio e i loro imbrogli. È scandaloso che l'alto dirigente dell'IRI Prodi commissionasse e pagasse studi miliardari alla Nomisma, l'azienda da lui fondata nel 1981, mentre ora viene a farci la morale con "serietà, severità e rigore".

Per cui, ritornando all'email scandalistica che di tanto in tanto circola sugli stipendi dei parlamentari, come si può vedere ci sono cose molto più scandalose a cui prestare attenzione.








Scugnizzo Oggetto: No Comment  02 Ago, 2006 - 15:28  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 788
Attività utente
Attività utente

X i lettori
Banca. I servizi bancari sono offerti dal Sanpaolo Banco di Napoli. Ci sono quattro uffici, di cui uno riservato esclusivamente ai deputati, i quali godono di condizioni di favore sia per i conti correnti sia per i mutui.

Portaborse. E' il collaboratore più fidato del rappresentante del popolo, la sua ombra. Ciascun deputato ha diritto ad accreditarne due, naturalmente stipendiati con fondi della Camera. Gli uffici sono ben attrezzati - postazioni informatiche connesse a internet, telefoni e tv per seguire le sedute dell'Aula; hanno sede a Palazzo Marini e sono assegnati dal presidente del gruppo di appartenenza.

Trasporti. Alla Camera ci sono tre agenzie di viaggi, gestite dalla Carlson Wagon lits. A ciascun deputato vengono rilasciate speciali tessere per usufruire gratuitamente del trasporto aereo e ferroviario. Per chi preferisce spostarsi in auto, il pedaggio autostradale è gratuito. Agevolazioni anche per il parcheggio: posti riservati, anche se in numero limitato, in Piazza del Parlamento. A tutti spetta inoltre il permesso per l'accesso alla zona a traffico limitato di Roma.

Sanità e fisco. I deputati e i loro familiari possono iscriversi a un fondo per l'assistenza sanitaria integrativa. Non solo: a Montecitorio c'è un ambulatorio della Asl RMA e un'ambulanza è sempre pronta per le emergenze. I nostri rappresentanti non vengono lasciati soli neanche al momento della dichiarazione dei redditi: un apposito ufficio li assiste nella compliazione dei modelli di denuncia fiscale.

Comunicazioni. Per quanto riguarda la posta, a ciascun deputato spetta un plafond per le spese; può servirsi di due uffici senza spostarsi troppo: uno all'interno di Montecitorio, l'altro nel palazzo dei gruppi in via Uffici del Vicario. Quanto all'uso del telefono, da tutti gli apparecchi nelle sedi della Camera si possono chiamare i numeri della zona di Roma: ciascuno dispone di un certo numero di scatti telefonici.

Informazione. Le agenzie di stampa italiane e le principali agenzie straniere sono tutte consultabili dai computer interni al palazzo e anche dall'esterno, tramite intranet. Nella sala di lettura attigua al Transatlantico sono disponibili i maggiori quotidiani e periodici italiani, i cui arretrati sono consultabili su richiesta. Ogni giorno viene predisposta una rassegna stampa via internet. I deputati possono usufruire di una sala stampa per incontrare, se richiesto, i giornalisti.

Beauty e relax. La barberia di Montecitorio è riservata ai deputati, ma quando non c'è seduta possono usufruirne anche i giornalisti parlamentari. Per le deputate, la Camera mette a disposizione buoni da utilizzare nei saloni convenzionati. Nei sotterranei della Camera, inoltre, c'è una sauna riservata ai parlamentari.

Cultura. I deputati amanti della lettura possono accedere a un patrimonio bibliografico di oltre un milione di volumi e 5mila periodici raccolti nella biblioteca di San Macuto. Hanno inoltre diritto a corsi gratuiti e personalizzati di informatica e di lingue straniere. Disponibile anche un servizio di interpreti.

Pausa pranzo. A Montecitorio c'è un intero ristorante a loro riservato. Per il caffè e uno spuntino veloce si può optare invece per la buvette in Transatlantico. In alternativa, sono in funzione anche i self service di Montecitorio, di Palazzo Marini e di palazzo San Macuto.

Archivio. Distribuisce tutti gli atti e le pubblicazioni di Camera e Senato che su richiesta vengono spediti al domicilio del deputato.

(26 aprile 2006)
Questi una parte dei previlegi di ogni parlamentare.Sc
Vabene Oggetto: Ci si può intendere,o no?  02 Ago, 2006 - 15:19  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 145
Attività utente
Attività utente

Scugnizzo.quando mai ho scritto che i politici che ho citato fanno fanno vita grama?Si comportano come la maggior parte dei cittadini con sobrietà ,senza sbandierare e praticare (per quanto mi risulta)sprechi "per far vedere che loro possono" ed impressionare i poveri di spirito.Non tutti i politici,anche nella maggioranza si comportano in questo modo ed ho avuto occasione ,qui,di far rilevare le recenti "simil-berlusconate" di un ministro in carica per le nozze del figlio. Per il resto tieni presente che un artigiano,qui dalle mie parti,con tre o quattro operai realizza redditi superiori a quelli da te indicati che non sono certamente quelli di un operaio o impiegato,ma da piccoli impreditori e professinisti di media introduzione.Spero di essermi spiegato.

Saluti da Vabene
Scugnizzo Oggetto: Vita Grama  02 Ago, 2006 - 15:06  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 788
Attività utente
Attività utente

LEADER PIU' RICCHI

Gianfranco Fini (An) 176.497 euro
Clemente Mastella (Udeur) 174.252
Giorgio La Malfa (Pri) 165.131
Alfonso Pecoraro Scanio 158.169
Fausto Bertinotti (Prc) 155.045
Piero Fassino (Ds) 147.959
Ciao Vabene
Questi dati sono una parte delle dichiarazioni dei redditi
(se vere) dei nostri amati parlamentari.
Si riferiscono all'anno 2003 altri parlamentari si sono avvalsi
della facoltà della nn pubblicazione.
Cmq mi riprometto in avvenire di reperire gli altri dati
mancanti x sottoporli alle valutazione dei lettori
E caro Vabene anche se così fosse altroche vita grama
come volevi farci credere della tua sinistra.
Se marcio cè evidenziarlo ammetterlo nn nasconderlo con la tua dialettica con giri capziosi ed argomenti vari.
SCUGNIZZO
Vabene Oggetto: Vivere di politica?  01 Ago, 2006 - 17:03  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 145
Attività utente
Attività utente

Scugnizzo,come ho già detto altre volte qui,da giovanissimo fui "comandato" ad occuparmi di politica.Mi bastarono otto mesi otto per comprendere che non poteva esser affar mio,con delusione dei miei sostenitori ed estimatori.Ma in otto mesi,dentro la poltica che prende decisioni,ho compreso cose che nemmeno in una vita,fuori dall'ambiente avrei compreso e nemmeno immaginato.Poi ,certo ,non ho più trascurato la politica,ma da cittadino al di fuori delle parti.Per quanto mi riguarda,quelle che tu chiami "poltrone" sono state sempre,per motivi diversi,al di fuori delle mie aspirazioni,anche quando,periodicamente mi venivano offerte con le condizioni che sempre le accompagnano.

Per alcuni aspetti invidio i politici seri in grado di destreggiarsi nei compromessi,inevitabili , della politica mantenendo saldi i principii al quali si ispirano.Credimi ci sono anche politici seri e credibili e non mi occorre certamente una loro presentazione,più o meno pettegolata,per comprendere. Comunque confermo,con cognizione di causa,quanto ho manifestato sul "nucleo di qualità" dell'attuale compagine governativa e ti assicuro che ho elementi indicativi ben provati per la valutazione.

Saluti da Vabene
geronimo Oggetto: "Caro" onorevole...  01 Ago, 2006 - 00:26  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2492
Attività utente
Attività utente

Sono d'accordo con te, Scugnizzo; confesso che se nel referendum avesse vinto il si sarei stato contento solo per quella parte che riguardava la riduzione dei parlamentari.

Pensa che vi è una proposta di legge di Bertinotti per ridurre la presenza alla Camera a 3 giorni per permettere ai deputati di dedicare al proprio elettorato, nel territorio, i restanti giorni lavorativi.
A conti fatti, se va in porto siffatto progetto, ogni deputato viene a costare alla collettività circa € 1500 AL GIORNO di presenza ( non sono sicuro se comprensivi o esclusi di benefit, ma la sostanza non cambia).
Niente male per chi ha investito un modesto capitale (in proporzione, va da sè) per farsi eleggere.
E' superfluo dire che la proposta è stata accolta favorevolmente "bipartisan".

A onor del vero devo dire che Prodi, in quest' ultima campagna elettorale, ha promesso di ridurre il suddetto numero dei deputati.
Se è vero che le parole sono pietre......

Geronimo


_________________
Per coloro che sanno ascoltare, le voci parlano ancora.
Saupaquant, Wampanoag
Scugnizzo Oggetto: VIVONO CON SOBRIETA  31 Lug, 2006 - 18:28  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 788
Attività utente
Attività utente

Ciao Vabene
Ho letto l'ultima tua a Geronimo. sei un campione di diplomazia
Mi meraviglio come tu nn vivi di politica nel senso che a te una poltrona o uno scranno ti spetterebbe di diritto xkè sicuramente
nn toglieresti nulla ad altri che ce L'hanno e nn lo meritano.
Mi dici che gli attuali politici i vari prodi & C. vivono sobriamente e quasi quasi nn riescono ad arrivare a fine mese
E stato la classica goccia Vabene a tutti coloro che leggono e leggeranno questi pochi righi vadano su GOOGLE basta digitare il nome e scrivere biografia e leggeranno chi sono i tuoi
pupilli che vivono con sobrieta e nn sono neanche ricchi.
Il mio punto di vista x TUTTI i politici è che sono semplicemente dei VORACI coccodrilli rd aspirano alla poltrona solo x tutelarsi x il futuro e fare i loro interessi principalmente poi veniamo noi poveri mortali x le eventuali briciole.
SCUGNIZZO

Vabene Oggetto: ogni idea e parere sono rispettabili  31 Lug, 2006 - 12:17  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 145
Attività utente
Attività utente

Geronimo,non siamo qui per competere,a cosa servirebbe.D'altra parte i tuoi pareri,come quelli di altri,compresi i miei meritano rispetto,cosa che tu ben manifesti e che contraccambio.
Per gli statisti che ritengo apprezzabili nell'attuale compagine govermativa non ho difficoltà ad elencarteli.da Prodi(che non manca certo di competenza,preparazione specifica ed esperienza), ad Amato,Padoa Schioppa,ovviamente e D'Alema(non mi è mai stato simpatico ma non si può non riconoscergli,come pure ha fatto il centrodestra,capacità ed esperienza politica),pure Bersani,ad un livello diverso,ritengo non sia male.Apprezzo poi le due "ministre",Bindi e Turco che sanno il fatto loro.

Dei nominati,al di fuori dei pettegolezzi interessati e dalle valutazioni su loro scelte politico-amministrative del passato,apprezzo,tra l'altro, il fatto che vivono decorosamente e con sobrietà non essendosi nemmeno arricchiti.Ecco,questo nocciolo di qualità,abbastanza ben integrato da quanto emerge fino ad ora,ritengo sia in grado di contenere e compattare l'armata brancaleone che si trovano come contorno.Per i ridicolizzati del passato governo,oltre al "capo",ovviamente, pensa ai Buttiglione ed alle sue uscite e comportamenti.Vi sono poi stati i leghisti,non credo si debbano elencare fatti ,infantilismo ed incoscienze e mi fermo qui,basta ed avanza credo.Si è salvato,in qualche misura,Fini anche se da apprendista.Per le valutazioni nell'ambito internazionale ho conoscnze ed amicizie,anche familiari, tra alcuni diplomatici di altri Paesi con i quali intrattengo rapporti e periodicamente,oltre a questioni di varia umanità, mi riferiscono "gli uomori" dell'ambiente verso i "nostri",delle diverse sponde.

Saluti cordiali Geronimo da Vabene
geronimo Oggetto: Statisti, luoghi comuni ed altro...  30 Lug, 2006 - 20:04  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2492
Attività utente
Attività utente

Non volevo e non voglio entrare in competizione con te, Vabene, non fosse altro per le tue esperienze (ahime, in me carenti) che dici acquisite (che peraltro ti riconosco) e che esponi con competenza e pacato distacco.
E' sul concetto di "statista" che ho dei dubbi: sarà che sono fermo a Giulio Andreotti e salto a piè pari fino a C.A.Ciampi, escludendo tutti gli altri.

Ti do atto che l'opinione su D'Alema può essere un luogo comune: puoi dire altrettanto sugli altri?

Citi di statisti improvvisati e ridicolizzati (presumo ti riferisci al capo del governo precedente, se no, chi altri?) e soprassiedi al "flop" dell'incontro internazionale a Roma voluto ed organizzato dal nostro governo per una soluzione sul medioriente e non solo: la figuraccia internazionale che abbiamo fatto nella votazione per permettere il prosieguo della nostra missione di pace in Afghanistan.(Già questo la dice lunga sulla nostra attendibilità sugli impegni presi)

E per l"indulto"?: hanno voluto il provvedimento, con il successivo plauso del Vaticano che, quando quest'ultimo lo invocava, veniva tacciato di " interferenza in uno Stato sovrano".

Ma il vero nodo sarà il DPEF: lì si giocherà la credibilità del programma di Prodi (che tengo ben conservato) e quando sarà il momento chiuderemo gli occhi ed incroceremo le dita.

Geronimo

PS - Ma chi sono questi 4 - 5 statisti "illuminati" e che provvedimenti stanno per proporre
per "...ricucire insieme i cocci..."?
Giusto per non stare "sui generis".


_________________
Per coloro che sanno ascoltare, le voci parlano ancora.
Saupaquant, Wampanoag
Vabene Oggetto: Cosa c'entra la destra e la sinistra?  30 Lug, 2006 - 10:06  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 145
Attività utente
Attività utente

E' strano,molto strano,sono anni che,non solo qui,ripeto e motivo la mia non appartenenza a schieramenti politici e poi trovo chi mi vuol collocare dove non posso essere proprio collocato.
Quanto rilevo e mi permetto di portare anche qui è il frutto di esperienze,di ricerca ed operative,che ho acquisito da una vita.Si può non condividere,certamente,ma non con luoghi comuni e sentito dire.Ripeto,da una valutazione oggettiva(precedenti,esperienze politiche,preparazione e formazione specifiche,rapporti e valutazioni in ambiti qualificati,nazionali ed internazionali),che in Italia non abbiamo mai (mai!) avuto una concentrazione di 4-5 statisti ,di grande o buon livello,di diversa formazione culturale ed ideologica,in grado di integrarsi per conseguire uno scopo comune:rimettere insieme i cocci di un contenitore sociale , economico e politico svuotato e ridotto in frantumi da una incosciente presunzione di statisti improvvisati e ridicolizzati in tutti(ma proprio tutti!)gli ambienti internazionali di rilievo.Poi,se è solo per esprimere un parere contrario,che sia un "parere motivato non da luoghi comuni"ma da riferimenti con qualche significato..

Saluti da Vabene
Scugnizzo Oggetto: Vocabolario  30 Lug, 2006 - 09:27  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 788
Attività utente
Attività utente

Ciao Geronimo
Concordo in tutto e x tutto
Aspettiamo ancora un pò e poi potremo editare un nuovo tomo vocabolario fatto con tutti gli svarioni di questo governo.
Governo? sarebbe + giusto dire ARMATA BRANCALEONE
L'unica eccezzione che proporrei e lo dico sinceramente con
cognizione di causa una medaglia o una laurea al nostro carissimo VABENE l'EMILIO FEDE di sinistra x la sua convinzione e dedizione ad oltranza a questa armata e i suoi componenti.
SCUGNIZZO
geronimo Oggetto:   30 Lug, 2006 - 01:32  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2492
Attività utente
Attività utente

Vabene ha scritto:...i quattro o cinque statisti(veri statisti sperimentati e lucidi che stanno integrando al meglio capacità e competenze)della compagine governativa stanno dimostrando come si governa e si può governare un Paese.



Escluso Padoa Schioppa, gli altri chi sarebbero?
Prodi, che ha svenduto le industrie di stato al suo amico De Benedetti ed ha permesso ed accettato un tasso di cambio Lira/Euro molto sfavorevole mentre era a capo della commissione europea ? oppure
Amato, che con dl ad effetto immediato ha tassato gli interessi sui risparmi bancari tutt'ora vigente?
Non ne vedo altri, anche se D'Alema si picca di esserlo, ma è ambiguo come solo un politico può essere.

La politica ogni cittadino la interpreta come il famoso mezzo bicchiere d'acqua: tutto opinabile.

Di certezza c'è che:
Il Paese è diviso a metà;
Che Prodi per poter vincere (ma poi, ha vinto?) ha raschiato il fondo del barile puntando più su una pletora di eterogenee organizzazioni politiche che sul programma, tant'è che a 70 gg. dalle elezioni si va avanti a "fiducia".

E ancora: posso accettare l'elezione di V.Luxuria, ma che con le mie tasse debba pagare anche i "no global" che creano disordini e distruzioni, non mi va proprio giù.

Comunque, (se mi è permesso parafrasare il nick) va bene così, staremo a vedere e concludo con ammirato pensiero ai tedeschi con la loro "Grosse Koalition".

Geronimo

_________________
Per coloro che sanno ascoltare, le voci parlano ancora.
Saupaquant, Wampanoag
Sticla Oggetto:   29 Lug, 2006 - 21:24  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 1436
Attività utente
Attività utente

Scugnì...aspettiamo le brezze! e buone vacanze.

Scugnizzo Oggetto:   29 Lug, 2006 - 19:01  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 788
Attività utente
Attività utente

Sticla
Ti ringrazio della tua magnaminità lasciandomi il posto migliore
Rimandiamo il tutto alle prime brezze? certo vi saranno altri argomenti
Sai guagliona è il mio hobby spostare pietre sospette
Scugnizzo
Nuova discussione   Rispondi Vai a pagina              ...      
403
              
ANZIANI.IT
Via del Poggio Laurentino 2
00144 Roma (RM)
P.Iva: 05121921000
DATA PROTECTION OFFICER

E' possibile contattare in qualsiasi momento questa email dpo@final.it per richiedere l'anonimizzazione o rimozione completa dei propri dati dalla piattaforma secondo la General Data Protection Regulation (GDPR).

INFORMAZIONI LEGALI