Vai a pagina              ...      
98
          
  I Forum di Anziani.it  Politica  Politica estera
Nuova discussione   Rispondi
Margine Oggetto:   12 Set, 2006 - 00:31  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 6394
Attività utente
Attività utente

Scugnizzo, Caruso rappresenta il movimento dei No Global: sono una ventina i No Global? Perchè un gruppetto minuscolo di persone lo fai diventare un tutto, compreso il loro leader? Sarebbe come dire che tutti i tifosi sono dei teppisti violenti perché una piccola parte di loro lo è o che gli Italiani sono mafiosi, tu ed io compresi. Sei mafioso? Io no.
Vedo che hai la tendenza a mettere tanta carne al fuoco, sei un fiume di notizie, che però a me sembrano più che notizie conclusioni di parte.
Non ho intenzione di intraprendere nessuno tipo di discussione su quei fatti : ho scritto in questo forum per quattro anni e ogni volta che mi capitava di dover approfondire su argomenti segnalati in modo simile al tuo, scoprivo che si trattava di bufale, di notizie travisate o enfatizzate, di mezze verità e mezze bugie, di giudizi preconfezionati più che di analisi: quasi la stessa operazione di approssimazione che tu fai con Caruso. Ora ho perso interesse a farlo: non c’è scopo. Né mi interessa fare il braccio di ferro con nessuno, soprattutto su fatti non facili a capirsi sia per me che per te: o ti intendi di operazioni finanziarie , di società, di multinazionali?
Eppoi per me questa è stata solo una parentesi.
Saluti.
Margine
Scugnizzo Oggetto: CENERE E LAPILLI  11 Set, 2006 - 22:25  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 788
Attività utente
Attività utente

No e ribadisco ciò che ho detto, coloro che hanno scandito le frasi scellerate sono in parlamento con Caruso il leader dei NO GLOBAL.
Nell'armata brancaleone ci sono tutti e tutti sono stati accolti x far numero e voti, induvidui feroci e non xkè colui che bramava
la poltrona principale è ANTITALIANO prodi e x averla nn ha guardato troppo x il sottile
Lo sai chi è costui? un individuo che ha remato sempre
contro all'Italia e quì di seguito elenco ciò che ha fatto :
Come presidente dell'IRI lo porta allo sfascio e vende x pochi spiccioli alle multinazionale industrie come MOTTA ALEMAGNA CIRIO regala svendendole le ACCIAIERIE DI TERNI.
Il governo di sinistra all'epoca x un contentino x toglierselo dai piedi lo manda all'unione europea.
Quì è coinvolto nel caso EUROSTAT
Come presidente di turno all'UE nn ha il polso necessario x tutelare l'ITALIA dall' cosidetto ASSEGNO INGLESE.
Asseconda e continua a farlo consentendo l'invasione commerciale cinese.
Ha svenduto i nostri vini di qualità
Mai all'UE ha saputo tutelare e difendere il nome dell'ITALIA
tanto da guadagnarsi l'appellativo di ANTITALIANO
Non mi sono dilungato nelle descrizione onde nn scrivere un romanzo ma, chiunque vuole una descrizione minuziosa sono a disposizione ed a tale scopo allego il mio indirizzo Email
puntoclio@hotmail.it
Scugnizzo

geronimo Oggetto:   11 Set, 2006 - 20:04  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2492
Attività utente
Attività utente

nanna ha scritto:
Io non sono iscritta a nessun partito, . . .



Ne sei sicura?
La tua quota al tesseramento, forse inconsapevolmente (e senza iscrizioni: non ce n'è bisogno), la paghi attraverso le tasse che, in modo semi-occulto, lo Stato eroga per sovvenzioni alla stampa politica, in nome del pluralismo d'opinione;
in modo palese, col canone Rai (che dovrebbe essere pubblica, ma non lo è) ai vari partiti della lottizzazione.

Geronimo


_________________
Per coloro che sanno ascoltare, le voci parlano ancora.
Saupaquant, Wampanoag
Margine Oggetto:   11 Set, 2006 - 11:21  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 6394
Attività utente
Attività utente

Scugnizzo ha scritto:

Patty
Hai perfettamente ragione mi andrebbe di dire vengo anch'io ma tu nn demordere xkè se l'armata brancaleone si trapianta
veramente nn ci resta che emigrare.
E sai che loro mica scherzano tra loro vi sono anche coloro
che inneggiarono all'eccidio dei nostri ragazzi di NASSYRIA dicendo 10 100 1000 NASSYRIA.
Ecco l'attuale governo
Scugnizzo



Eh no, Scugnizzo: sai benissimo tu, come lo sanno tutti, che quelli che hanno scandito quello slogan infame non sono collocabili in nessuno schieramento: tutti i politici hanno con decisione condannato il loro gesto, tutti e, a parar mio, alle ultime elezioni quei tipi non sono andati nemmeno a votare: in quale programma vuoi che si riconoscano personaggi di quel genere? Non trovo corrette le opinioni che si basano su semplici illazioni: è un’illazione, infatti, pensare che certi politici di sinistra pubblicamente condannino ma poi, sotto sotto, approvino certi comportamenti e accolgano nelle fila dei loro partiti individui così stupidamente feroci. Chè questo pensi, vero? Hai uno straccio di prova che sia così?

Se è vero come è vero che gli estremi si toccano, io non vedo differenza fra loro e i picchiatori fascisti: quello che li accomuna è il desiderio di violenza: sotto quale bandiera la esprimano, ne son convinta , è una fatto puramente casuale. Dipende più da chi ti trovi come compagno di banco quando vai alle superiori o che centro giovanile è aperto sotto casa che da scelte ideologiche.

Margine
lella51 Oggetto:   11 Set, 2006 - 10:09  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 5323
Attività utente
Attività utente

poverino
poverino
poverino
poverino
poverino
poverino
scugnizzino
vinicino



Scugnizzo Oggetto: ESALTATA  11 Set, 2006 - 06:32  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 788
Attività utente
Attività utente

Insinuazioni meschine che denotano il basso
livello morale
assolutamente da nn raccogliere.

lella51 Oggetto:   11 Set, 2006 - 00:02  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 5323
Attività utente
Attività utente

Magari con qualche "se ci fosse " in più al posto di qualche "se ci sarebbe" si potrebbe dialogare senza sconfinare negli erroracci d'ortografia, ma poichè le tue tendenze rissaiole le hai ampiamente dimostrate, tanto da meritarti un cartellino giallo, ti lascio a meditare.........

ps caro Scugnizzo Vinicio, non occorre che tu vada ad imbrattare gli altri indirizzi del forum, le tue gesta sanno tanto di bravate.

Lella.

Scugnizzo Oggetto: STUPIDI SLOGAN  10 Set, 2006 - 23:38  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 788
Attività utente
Attività utente

Perchè soffermarsi con un interlocutrice che chiama stupidi slogan offese del genere .
Non vi può essere dialogo perche se ci sarebbe si sconfinerebbe
in volgarità eccessive x una chat e x qualsiasi forum.
Scugnizzo
lella51 Oggetto:   10 Set, 2006 - 23:07  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 5323
Attività utente
Attività utente

Sai Vinicio, ops Scugnizzo, io vivo al nord, fra i leghisti quelli, per fortuna, dell'ex brancaleonata, quella del Napoleone nostano.
Ora se decidi di emigrare dalle mie parti puoi passare "tranquillamente" si fa x dire, per raggiungere la tua destinazione in Belgio.
Certo che se questi tuoi improbabili amici leghisti fossero riusciti a mettere il confine a quella parte d'Italia che chiamano "padania", altro che 10, 100, 1000 stupidi slogan.

Ciao Lella

Scugnizzo Oggetto:   10 Set, 2006 - 22:36  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 788
Attività utente
Attività utente

Patty
Hai perfettamente ragione mi andrebbe di dire vengo anch'io ma tu nn demordere xkè se l'armata brancaleone si trapianta
veramente nn ci resta che emigrare.
E sai che loro mica scherzano tra loro vi sono anche coloro
che inneggiarono all'eccidio dei nostri ragazzi di NASSYRIA dicendo 10 100 1000 NASSYRIA.
Ecco l'attuale governo
Scugnizzo
Patrizia51 Oggetto:   10 Set, 2006 - 22:12  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 4869
Attività utente
Attività utente

Sono stata a suo tempo "un coglione", poi "un indegno", ora mi sento "emigrante".
Nanna, parto con te, chi altro viene?
lella51 Oggetto:   10 Set, 2006 - 19:10  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 5323
Attività utente
Attività utente

Mi mancava "VINICIO" !!! Me disperata lo cercavo, poi è arrivato SCUGNIZZO e finalmente ricomincio a sollazzarmi.
Sarà sempre lui??
Ma si ch'è lui.
E' mai possibile che ce ne sia in giro più di uno come lui??
Non è possibile.
Ben tornato VINICIO.

Ciao Lella.

Scugnizzo Oggetto:   09 Set, 2006 - 22:05  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 788
Attività utente
Attività utente

Ciao Nanna
Prima di emigrare nn potresti leggere almeno le biografie che mi accingo a postare?
Tu certamente sei ITALIANA e ne sarai fiera lo sono anch'io nn cercherò di forzare il tuo punto di vista ognuno di noi crede di essere nel giusto
, tutti noi possiamo sbagliare nei giudizi ma davanti alla verita nn possiamo nn accettarla e finora nn ho girato attorno alle parole ed hai fatti ho citato nomi cognomi e date e sai che cosi facendo tutto si può riscontrare
Cmq se nonostante tutto decideresti ancora di emigrare dimmelo ti regalerò se me lo permetti un atlante geografico .
Scugnizzo
Vabene Oggetto: Un vero italiano di quelli che alimentano i pregiudizi  09 Set, 2006 - 16:13  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 145
Attività utente
Attività utente

Vi sono dei pregiudizi diffusi,come ben sappiamo(ve ne sono su tutti i popoli,intendiamoci)sugli italiani:furbastri,inaffidabili,cacieroni,ridicoli,mafiosi(malaffare come costume e modo di vivere),mammoni,acc.ecc..Ecco Berlusconi ha alimentato e dilattato questi pregiudizi ,in particolare tra gli statisti ed i diplomatici degli altri Paesi(ho sempre avuto notizie di prima mano in proposito,dalle corna alle battute triviali,dal dire e disdire,dal coinvolgere se possibile nei suoi affari privati,ecc. anche qui).Beh,se per "vero italiano" si intende questo Berlusconi va bene,ma non va certamente bene a me e ritengo a tanti tantissimi italiani che non si ritengono di quella pasta pregiudizievole e umanamente non apprezzabile.per nulla.

Saluti da Vabene
nanna Oggetto: Un vero Italiano?  09 Set, 2006 - 14:35  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 99
Attività utente
Attività utente

Io non sono iscritta a nessun partito, molti, troppi politici pensano solo al loro portafoglio, ma se i veri Italiani sono quelli ammirati da scugnizzo, IO EMIGRO!!!!
nanna
anthares Oggetto: Re: Un vero ITALIANO " BERLUSCONI"  09 Set, 2006 - 09:02  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 1037
Attività utente
Attività utente

Scugnizzo ha scritto:

Si penso che difendere il propio patrimonio è umano. tutti lo facciamo se poi contro abbiamo una armata brancaleone coalizzata x un solo fine distruggerlo
A questa armata da tempo si è aggiunta una certa magistratura rossa e politicizzata il gioco forse si farà
Ora hanno puntato tutto su il famoso CONFLITTO DI INTERESSI x eliminarlo definitivamente.
Nessuno + ricorda quando ci svegliammo e trovammo il prelievo su i conti correnti un regalo fatto agli Italiani dal governo della sx.
Chi nn ricorda le CONSULENZE D?ORO versate alla NOMISMA di Prodi e signora
Mai possiamo imputare a Berlusconi ruberie del genere
Avete mai letto nomi se nn quello è solo di Berlusconi
fatti nelle disamine politiche di vabene? io mai e voi?
Ci sono solo i vari distinguo fatti a senso unico con il paraocchi su le malefatte di sx.
Scugnizzo


no comment (scusate l'intromissione)
Scugnizzo Oggetto: Un vero ITALIANO " BERLUSCONI"  09 Set, 2006 - 08:16  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 788
Attività utente
Attività utente

Si penso che difendere il propio patrimonio è umano. tutti lo facciamo se poi contro abbiamo una armata brancaleone coalizzata x un solo fine distruggerlo
A questa armata da tempo si è aggiunta una certa magistratura rossa e politicizzata il gioco forse si farà
Ora hanno puntato tutto su il famoso CONFLITTO DI INTERESSI x eliminarlo definitivamente.
Nessuno + ricorda quando ci svegliammo e trovammo il prelievo su i conti correnti un regalo fatto agli Italiani dal governo della sx.
Chi nn ricorda le CONSULENZE D?ORO versate alla NOMISMA di Prodi e signora
Mai possiamo imputare a Berlusconi ruberie del genere
Avete mai letto nomi se nn quello è solo di Berlusconi
fatti nelle disamine politiche di vabene? io mai e voi?
Ci sono solo i vari distinguo fatti a senso unico con il paraocchi su le malefatte di sx.
Scugnizzo
Vabene Oggetto: Pregiudizi ed altro sull'età....altrui  03 Set, 2006 - 16:19  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 145
Attività utente
Attività utente

Vedi Scugnizzo,io sono in piena attività professionale a volte dovrei moltiplicarmi per far fronte agli impegni ed alle richieste di partecipare a iniziative ed attività che amici e conoscentii sanno o che rientrano nei miei interessi. Come sempre ,da molti decenni devo fare le mie scelte tra quantomi viene richiesto e proposto.Gli anni proprio non mi pesano,poco anche fisicamente.Ti dico questo perchè voglio augurarti di curare i tuoi anni che avanzano ,anche per te ritengo. Purtroppo molti si trascurano e coltivano pregiudizi sull'età,come tu dimostri,che finiscono con il determinare le condizioni peggiori,prima psicologiche che mentali e fisiche.Comunque per me l'età non è,per ora e spero per molto ancora,un problema,coltivo i miei interessi personali,sociali e culturali di sempre e vivo,bene,nella società che mi accoglie.Una buona regola,per vivere bene,è quella di guardare a se stessi prima che alle condizioni altrui,in particolare quando degli interessati non si conosce e non si può fare proprio nulla .

Per le non appartenenze politiche,da parte mia, sei libero di pensare quello che vuoi.MI occupo,anche professionalmente di problemi sociali e dello sviluppo umano e sarei ben limitato nel mio lavoro di ricerca e di sperimentazione(in attività concrete anche al Sud nei decenni scorsi)se mi facessi condizionare dalle appartenenze politiche.Ho,certamente ,le mie convinzioni sull'organizzazione e lo sviluppo della società e queste sono sempre aggiornate in una sintesi che non esclude proprio orientamenti ideologici diversi( ti potrà sembrare strano ma tra il liberismo ed il comunismo vi sono della affinità che gli addetti ai lavori ben conoscono,così come le "ibridazioni ideologiche " e politiche,che si sperimentano in diverse parti del mondo).Ecco perchè ritengo inutile,per quanto mi riguarda,schierarmi con gli appartenenti ,preferisco,oggi più che mai ed in prospettiva,guardare alle qualità degli uomini politici ed alla loro onesta,intellettuale ,politica ed economica.

Quando non c'è ,e questo lo si avverte molto bene da chi si occupa di problemi sociali e culturali(ma spero anche dalla generalità delle persone più attente),la prima onestà,quella intellettuale intendo,le altre sono sempre un imbroglio,senza equivoci.Grazie redazione,non ritengo proprio di essere stato offeso,figurarsi ,ci sono,com'è noto ,espressioni che qualficano chi le esprime anche quando questi non le possono avvertire.Non c'è proprio da sorprendersi.

Saluti da Vabene

Scugnizzo Oggetto: PARERE  03 Set, 2006 - 09:28  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 788
Attività utente
Attività utente




Ciao Vabene
Non credo che te la sei presa x la Facezia espressa ,ma del resto ciò nn è da considerarsi un offesa in quanto tutti gli uomini dopo una certa età fisiologicamente unitamente alle donne vanno incontro a questa diciamo patologia.
Vabbè se ciò può dare fastidio ed è un appiglio evito.
argomento credo chiuso,ora vorrei se tu vuoi un parere che già i sindacati hanno bocciato
Certamente questa proposta presentata da Pietro Iachino
verrà bocciata sicuramente anche dal governo che si guardera
bene dal farlo in quanto perderà un mucchio di voti in futuro








































Alla proposta di individuare i dipendenti pubblici totalmente improduttivi e di incominciare a tagliare lì, piuttosto che tagliare sugli investimenti o sui servizi pubblici che funzionano (Corriere, 24 agosto), i sindacalisti del settore hanno risposto, come previsto, con un «no» secco: niente licenziamenti; semmai «mobilità» e incentivi. Però hanno riconosciuto che il problema esiste, e in misura non trascurabile. Questo è già un passo avanti notevole: tutti dunque concordano che nell'amministrazione pubblica c'è una quota rilevante di nullafacenti.
Allora, che cosa intende fare di questi nullafacenti il ministro della Funzione pubblica? Continuare a voltar la testa altrove e a pagar loro lo stipendio a tempo indeterminato, mentre si taglia sulla spesa utile e sugli investimenti, sarebbe oggi intollerabile: non dimentichi, il ministro, che non si tratta dei lavoratori deboli e poco produttivi, ma di persone che non fanno proprio nulla, non ci sono e quando ci sono è come se non ci fossero; una categoria che alligna solo nel settore pubblico. È giusto ascoltare con la massima attenzione quel che dice il sindacato, ma nella materia di sua competenza, cioè in quella della protezione dei lavoratori; i nullafacenti, per definizione, non sono lavoratori.
Esaminiamo, comunque, le tesi dei sindacalisti su questo problema. La prima: licenziare non si deve, mai. Ma non sono forse licenziamenti anche i prepensionamenti di impiegati anziani che il governo sta studiando in questi giorni, con il tacito consenso degli stessi sindacalisti? E licenziando gli anziani, non si rischia di privare indiscriminatamente gli uffici pubblici di competenze talvolta preziose e insostituibili? Se ridurre gli organici bisogna, non è meglio incominciare con l'impiegato totalmente improduttivo, riservandogli per due o tre anni un trattamento di disoccupazione pari alla pensione anticipata che verrebbe data altrimenti all'anziano produttivo, e ovviamente verificando che non abbia un'altra occupazione nascosta e che sia davvero disponibile a un'occupazione regolare? Veniamo alla proposta alternativa della «mobilità ».
I sindacati del settore pubblico fino a oggi si sono sempre opposti in modo fermissimo a qualsiasi trasferimento autoritativo di dipendenti pubblici: la «mobilità» che essi propongono è solo quella «volontaria ». Ma questa non risolve il problema: nessun impiegato nullafacente ha mai acconsentito a trasferirsi in un ufficio dove si deve lavorare sul serio. In molti casi, poi, anche il trasferimento autoritativo non risolve il problema: per esempio, se un professore non insegna, perché ha altre cose da fare o perché non conosce la materia che dovrebbe insegnare, trasferirlo altrove significa soltanto infliggere il danno ad altri studenti. I sindacalisti del settore pubblico sostengono poi che il problema potrebbe essere risolto con gli incentivi economici. Tutti noi, però, conosciamo la determinazione con cui loro stessi hanno sempre perseguito gli aumenti salariali indifferenziati e hanno di fatto impedito l'attivazione di sistemi retributivi capaci di premiare impegno e produttività.
È comunque evidente che non può essere un premio di produzione a sradicare il fenomeno dei nullafacenti. A me sembra che la sola soluzione efficace sia quella a) di un organo indipendente di valutazione che individui i nullafacenti, almeno quelli più smaccati (operazione relativamente facile); b) di una norma che stabilisca nella massima inefficienza e inutilità il criterio prioritario di scelta da applicare per la riduzione del personale pubblico, incominciando dai dirigenti; c) diunprocedimento giudiziale nelquale il giudice, quando annulli un licenziamentoimpugnato, accerti altempostesso chi altro debba essere licenziato secondo la corretta applicazione dei criteri stabiliti, previa, ovviamente, chiamata in causa del nullafacente interessato, a garanzia del suo diritto di difesa.
Questa soluzione ai sindacati del settore pubblico non piace? Ne propongano un’altra;manon le chiacchiere che si sono sentite fin qui: una soluzione vera, incisiva, efficace. Certo, per essere efficace qualsiasi soluzione comporterà maggior rigore in un sistemache per decenni è stato intollerabilmente lassista. D'altra parte, la lotta alle rendite—comesi è appenavisto nella vicenda del decreto Bersani — qualche durezza la richiede («la rivoluzione non è un pranzo di gala»). E la posizione di rendita dei nullafacenti del settore pubblicononmerita indulgenza maggiore rispetto a quelle, tutto sommato meno costose per la collettività, dei tassisti edi alcune categorie di liberi professionisti.
Da una parte c'è l'interesse dei nullafacenti a continuare a godere della rendita che finora è stata loro assicurata; dall'altra c'è l'interesse della maggioranza dei lavoratori pubblici—quelli veri—a una retribuzione adeguata, l'interesse dei precari a uscire dall'apartheid cui sono stati finora condannati, l'interesse della collettività a non veder tagliare gli investimenti necessari per lo sviluppo economico del Paese. In questo conflitto di interessi i sindacalisti del settore pubblico da che parte stanno?
29 agosto 2006
Scugnizzo
anthares Oggetto:   03 Set, 2006 - 09:07  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 1037
Attività utente
Attività utente



Nuova discussione   Rispondi Vai a pagina              ...      
98
          
ANZIANI.IT
Via del Poggio Laurentino 2
00144 Roma (RM)
P.Iva: 05121921000
DATA PROTECTION OFFICER

E' possibile contattare in qualsiasi momento questa email dpo@final.it per richiedere l'anonimizzazione o rimozione completa dei propri dati dalla piattaforma secondo la General Data Protection Regulation (GDPR).

INFORMAZIONI LEGALI