Vai a pagina  
1
          ...             
Nuova discussione   Rispondi
Patrizia51 Oggetto:   20 Nov, 2017 - 10:08  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2885
Attività utente
Attività utente

Ritratto di Donna

Deve essere a scelta
cambiare, purché niente cambi.
È facile, impossibile, difficile, ne vale la pena.
Ha gli occhi, se occorre, ora azzurri, ora grigi
neri, allegri, senza motivo pieni di lacrime.
Dorme con lui come la prima venuta, come l’unica al mondo.
Gli darà quattro figli, nessuno, uno.
Ingenua, ma è un’ottima consigliera.
Debole, ma sosterrà.
Non ha la testa sulle spalle, però l’avrà.
Legge Jaspers e le riviste femminili.
Non sa a che serva questa vita, e costruirà un ponte.
Giovane, come al solito giovane, sempre ancora giovane.
Tiene nelle mani un passero con l’ala spezzata,
soldi suoi per un viaggio, lungo e lontano,
una mezzaluna, un impacco e un bicchierino di vodka.
Dov’ è che corre? Non sarà stanca?
Ma no, solo un poco, molto, non importa.
O lo ama, o si è intestardita.
Nel bene, e nel male, e per l’amor del cielo!

Wislawa Szymborska

_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   17 Nov, 2017 - 10:05  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2885
Attività utente
Attività utente

Tra i tuoi sguardi

Arriverò ad avvolgere
i tuoi pensieri
ovunque tu sarai,
e accanto a te resterò
ogni volta che tu mi cercherai.
E sarò mare
se vorrai con me navigare,
tra le onde del piacere,
sarò vento se vorrai
coi miei pensieri viaggiare
tra gli uragani
del nostro amore,
sarò la parola t’amo
sulle tue labbra,
quando vorrai con me
di passione bruciare,
sarò il sole
che scalderà la tua vita,
e che il tempo fermerà
tra i tuoi sguardi
e i nostri desideri.
E sarò ancora quel cuore
che tu m’hai preso
e quell’anima
che m’hai rapito,
sarò quel respiro
che tu m’hai tolto,
e sarò una dolce lacrima
che dal viso scenderà
sentendo dolcemente
la tua voce
chiamarmi ancora amore.

Angelo Valenzano

_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   15 Nov, 2017 - 09:39  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2885
Attività utente
Attività utente

Solo per oggi, e domani ancora…
Alzati presto. Fai un sorriso
Lascia andare i sensi di colpa, non guardarti indietro.
Fai un piano, credi in te stesso.
Goditi ciò che sei. Accetta la tua umanità.
Chiedi aiuto, e accetta ciò che gli altri hanno da darti.
Ringrazia.
Cambia, senza indugio e con coraggio.
Accetta ciò che non puoi cambiare. Sii paziente.
Mantieni le promesse, quelle del tuo cuore.
Non indugiare sul passato.
Vivi con amore ogni momento. Costruisci un domani migliore.
Apri il tuo cuore, esplora la tua anima.
Ricorda, i miracoli accadono.
Sorridi.

Stephen Littleword


_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   11 Nov, 2017 - 09:29  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2885
Attività utente
Attività utente

La gente che mi piace

Mi piace la gente che vibra,
che non devi continuamente sollecitare
e alla quale non c'è bisogno di dire cosa fare
perché sa quello che bisogna fare
e lo fa in meno tempo di quanto sperato.
Mi piace la gente che sa misurare
le conseguenze delle proprie azioni,
la gente che non lascia le soluzioni al caso.
Mi piace la gente giusta e rigorosa,
sia con gli altri che con se stessa,
purché non perda di vista che siamo umani
e che possiamo sbagliare.
Mi piace la gente che pensa
che il lavoro in equipe, fra amici,
è più produttivo dei caotici sforzi individuali.
Mi piace la gente che conosce
l'importanza dell'allegria.
Mi piace la gente sincera e franca,
capace di opporsi con argomenti sereni e ragionevoli.
Mi piace la gente di buon senso,
quella che non manda giù tutto,
quella che non si vergogna di riconoscere
che non sa qualcosa o si è sbagliata.
Mi piace la gente che, nell'accettare i suoi errori,
si sforza genuinamente di non ripeterli.
Mi piace la gente capace di criticarmi
costruttivamente e a viso aperto:
questi li chiamo "i miei amici".
Mi piace la gente fedele e caparbia,
che non si scoraggia quando si tratta
di perseguire traguardi e idee.
Mi piace la gente che lavora per dei risultati.
Con gente come questa mi impegno a qualsiasi impresa,
giacché per il solo fatto di averla al mio fianco
mi considero ben ricompensato.

Mario Benedetti

(.... e anche a me piace la gente così....)

_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   09 Nov, 2017 - 16:23  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2885
Attività utente
Attività utente

Poesia seria, ma non troppo. Ironica, ma non troppo

Che poi
diciamo la verità
le donne antipatiche
un po' incazzose
vagamente indisponenti
esistono
come esistono
gli uomini aridi
ed egoisti
ma queste donne
questi uomini
hanno una nobile funzione
quella di permettere
- anche come forma di ribellione -
l'esistenza di donne straordinarie
e di uomini dotati di grande cuore
è noto a tutti
che non si potrebbe
apprezzare abbastanza il giorno
senza conoscere la notte più buia.
Dico quindi grazie
alle donne/uomini
un po' stronze/i
per esserci state/i
ma soprattutto
per essersi levate/i.

- Luigi Costantino


_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   06 Nov, 2017 - 09:29  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2885
Attività utente
Attività utente

ALLA VITA

La vita non è uno scherzo.
Prendila sul serio
come fa lo scoiattolo ad esempio
senza aspettarti nulla
dal di fuori o nell'al di là.
Non avrai altro da fare che vivere.

La vita non è uno scherzo.
Prendila sul serio
ma sul serio a tal punto
che messo contro un muro ad esempio le mani legate
o dentro un laboratorio
col camice bianco e grandi occhiali
tu muoia affinché vivano gli uomini,
gli uomini di cui non conoscerai la faccia
e morrai sapendo
che nulla è più bello più vero della vita.

Prendila sul serio
ma sul serio a tal punto
che a settant'anni ad esempio pianterai degli ulivi
non perché restino ai tuoi figli
ma perché non crederai alla morte
pur temendola
e la vita peserà di più sulla bilancia.

Nazim Hikmet


_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   04 Nov, 2017 - 09:39  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2885
Attività utente
Attività utente

Ho sempre pensato che le “belle” persone non siano né facili né scontate.
Le belle persone non sono nemmeno per tutti, perchè non si fanno attraversare da tutti e nemmeno tutti sono in grado di farlo.
Le immagino come una rosa.
Non le puoi raggiungere sentendo solo il profumo o ammirandone i colori.
Non le conosceresti mai a fondo.
Le belle persone spesso hanno passati ingombranti, la pelle graffiata.
Per arrivare al cuore devi passare dalle spine.
Graffiarti, mischiare il sangue, asciugare le lacrime che bagnano il cuore, scambiarci la pelle, l'odore.
Sono infatti convinto che le belle persone non profumano.
Le belle persone lasciano segni.
Graffiano.

Pedro Almodovar

_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   03 Nov, 2017 - 17:18  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2885
Attività utente
Attività utente

Nonostante le inevitabili batoste della vita, io sono ancora un'ottimista, un po' sgangherata, ma ottimista, e ancora entusiasta, per quello che posso permettermi .... perché quando le radici sono solide si supera tutto... quasi tutto....

....Noi siamo l'entusiasmo, il fiore che spaccherà l'asfalto....
Ci piace ridere, senza ritegno, in pubblico,
ma il dolore lo teniamo nascosto, privato....
Noi non abbiamo etichette ma spesso abbiamo le occhiaie.
Perché un giorno solo non ci basta quasi mai. ...
Siamo le notti insonni, quelle passate a ridere a crepapelle, a pensare, a inventare...
Noi siamo i bambini di 50 anni
e gli adulti di 16....
Noi siamo quelli addestrati ma non ammaestrati.
Ci ha allenato la vita,
e adesso, non abbiamo più paura di cadere.


(repetita iuvant.... qualche volta)

_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
cicuta Oggetto: Antologia di Spoon River  03 Nov, 2017 - 11:56  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 1547
Attività utente
Attività utente

Mi spiace se ho rattristato qualcuno. All'epoca in cui lessi l'Antologia di Spoon River, io facevo l'operaia, Ho conseguto il diploma successivamente, comne studentessa-operaia. Mi piaceva leggere, e , lavorando in una tipografia, leggevo tutto cio' che mi capitava sottomano.V sono libri che mi piaccqueor e mi piaccio tuttora ed altri no, ma la cosa non legata a ragioni criche-culturali (il diploma fu di ragioniere, La scelta era fra quello oppure gemometra, di cui il Comune di Bologna forniva gratis i cordi serali.

il libro di Edgar Lee Masters mi piacque, e continua a piacermi, per le ragioni che meglio di quanto possa fare io, ha espresso in un post un lettore sconosciuto: "Non è un romanzo ma una raccolta di poesie dove ogni poesia è il racconto della vita di una persona che ha vissuto o è nata nel villaggio. Tutti i personaggi sono morti e si raccontano senza pudori della loro vita da vivi Un classico oramai"

Insomma. in luogo di elogi funebri, il racconto della vita mortale di persone con cuore, carne, sentimenti, difetti, passioni.

Cio' non toglie che io abbia entusiasmo per la vita, nonostante il tempo e le intemperie! Come dico sempre faccio cio' che mi permettono artriti ed arterie, ma con forse più entusiasmo dei miei vent'anni repressi da una severa educazione! Tanto per non essere fraintesa, non è polemica con quanto hai scritto, anzi! E' anche un modo per raccontarmi. Ora vedo se trovo qualcosa di più allegro



Se i mortali si guardassero

da qualsiasi rapporto con la saggezza

la vecchiaia neppure ci sarebbe.

Se solo fossero più fatui, allegri e dissennati,

godrebbero felici di un'eterna giovinezza!

La vita umana non è altro

che un gioco della follia.

Erasmo da Rotterdam

p.s. nella gif originale si muovevano...qui non riesce!




Patrizia51 Oggetto:   03 Nov, 2017 - 09:15  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2885
Attività utente
Attività utente

Sono passati giorni di tristi ricordi; se ti guardi intorno (e anche un po' vicino a te) non puoi fare a meno di notare che la vita ti ripropone continuamente, come un mantra, "ricordati che devi morire".... "ricordati che devi morire".... e che ca....volo, lo sappiamo, no... non c'è bisogno di ricordarcelo continuamente... arriverà prima o poi.... ma io non sono disposta a farmi condizionare più di tanto e, nonostante tutto, continuo ad essere un'entusiasta....

Il Manifesto degli entusiasti

Noi siamo quelli che credono alla fiducia fino a prova contraria.
Siamo quelli che nella vita rischiano,
perché la vita stessa ci è arrivata per caso.
Siamo quelli che si emozionano,
che piangono e che ridono.
Che quando camminano per strada guardano in alto,
che si meravigliano.
Siamo quelli che non hanno un'età, perché chi vive d'entusiasmo nasce ogni giorno.
Siamo i curiosi, quelli che vogliono imparare ogni cosa, ma che si annoiano subito se una cosa è noiosa.
Siamo i testardi, quelli che il mondo ci scambia per pazzi, ma con il tempo abbiamo ragione noi, anche se oggi ha ragione lui
Siamo i pazzi, quelli che cadono a pezzi, ma piano piano li raccolgono tutti.
Noi siamo l'entusiasmo, il fiore che spaccherà l'asfalto,
siamo i piedi scalzi a centro pista, il vino rosso e la birra rovesciata.
Noi siamo i maldestri, quelli che hanno imparato a inciampare,
perché saper cadere dalla vita è un'arte.
Ci piace ridere, senza ritegno, in pubblico,
ma il dolore lo teniamo nascosto, privato.
Siamo la dignità.
Siamo le due facce della medaglia, la risata amara e quella dolce.
Noi non abbiamo etichette ma spesso abbiamo le occhiaie.
Perché un giorno solo non ci basta quasi mai.
Siamo le notti insonni, quelle passate a ridere a crepapelle, a pensare, a inventare.
E quelle metropolitane, con le scarpe sopra al letto a fissare il soffitto.
Siamo il vento in faccia,
siamo una cicatrice bella,
un tatuaggio, i ricordi giganti.
Noi siamo i bambini di 50 anni
e gli adulti di 16.
Siamo i gatti nudi sopra i tetti,
siamo gli acrobati, gli equilibristi.
Non abbiamo la rete sotto.
Noi siamo quelli addestrati ma non ammaestrati.
Ci ha allenato la vita,
e adesso, non abbiamo più paura di cadere.

Livio Livrea




_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
cicuta Oggetto: L'antogia di Spoon River  02 Nov, 2017 - 16:57  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 1547
Attività utente
Attività utente

da "Antologia di Spoon River" di Edgar Lee Masters- Le mie preferite





Sarah Brown

Maurice, non piangere, non sono qui sotto il pino.

L'aria mite della primavera sussurra nell'erba dolce,

le stelle scintillano, il caprimulgo chiama,

ma tu ti rattristi, mentre la mia anima è rapita

nel Nirvana beato della luce eterna!

Va da quell'anima gentile di mio marito,

che rimugina su quello che lui chiama

il nostro colpevole amore: -

digli che il mio amore per te,

non meno del mio amore per lui,

ha forgiato il mio destino -

che attraverso la carne ho raggiunto lo spirito,

e attraverso lo spirito, pace.

Non ci sono matrimoni in cielo, ma c'è amore.



Patrizia51 Oggetto:   01 Nov, 2017 - 18:03  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2885
Attività utente
Attività utente

Il 1° novembre 2009, otto anni fa, moriva Alda Merini.
Ricordiamola con una delle sue poesie, "Sono nata il 21 a primavera" (giorno effettivo della sua nascita), in un'interpretazione musicale di Milva.


_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   29 Ott, 2017 - 18:30  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2885
Attività utente
Attività utente

Le virgole sono importanti,
tutta la punteggiatura lo è.
Come il destino
quando capiti nel posto sbagliato,
nel momento meno opportuno
e tutto cambia.
Poi c'è un verbo "sentire"
dai mille significati...
Mi piace il verbo sentire,
sentire il rumore del mare,
sentirne l'odore,
sentire il suono della pioggia
che ti bagna le labbra,
sentire una penna
che traccia sentimenti su un foglio bianco.
Sentire l'odore di chi ami,
sentirne la voce
e sentirlo col cuore.
Sentire è il verbo delle emozioni,
ci si sdraia sulla schiena del mondo
e si sente...

Alda Merini


_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   27 Ott, 2017 - 19:15  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2885
Attività utente
Attività utente

La vita

La vita è il solo modo
per coprirsi di foglie,
prendere fiato sulla sabbia,
sollevarsi sulle ali;
essere un cane,
o carezzarlo sul suo pelo caldo;
distinguere il dolore
da tutto ciò che dolore non è;
stare dentro gli eventi,
dileguarsi nelle vedute,
cercare il più piccolo errore.

Un’occasione eccezionale
per ricordare per un attimo
di che si è parlato
a luce spenta;
e almeno per una volta
inciampare in una pietra,
bagnarsi in qualche pioggia,
perdere le chiavi tra l’erba;
e seguire con gli occhi una scintilla di vento;
e persistere nel non sapere
qualcosa d’importante

Wislawa Szymborska


_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   23 Ott, 2017 - 22:20  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2885
Attività utente
Attività utente

Io sono fatta di
sogni interrotti
dettagli percepiti
amori decomposti

Sono fatta di
pianti senza ragione
persone nel cuore
atti impulsivi

Sento la mancanza di
luoghi che non ho mai conosciuto
esperienze che non ho mai vissuto
momenti che ho già dimenticato

Io sono
amore e affetto costante
distratto quanto basta
non mi fermo per un momento

Già
ho avuto notti insonni
ho perso persone molto care
ho fatto cose non promesse

Molte volte io
ho desistito senza tentare
ho pensato a fuggire, per non affrontare
ho sorriso per non piangere

Sono mortificata per
le cose che non ho cambiato
le amicizie che non ho coltivato
per chi ho giudicato
per le cose che ho pronunciato

Ho nostalgia
delle persone che ho conosciuto
dei ricordi che ho dimenticato
degli amici che ho finito con il perdere
Ma contintuo a vivere ed imparare

Martha Medeiros
(giornalista, scrittrice, aforista e poeta brasiliana)

_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   20 Ott, 2017 - 14:35  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2885
Attività utente
Attività utente

Ti lascio passeggiare un po’ tra i miei pensieri
non farti spaventare dal disordine
fa parte dell’arredamento.
Troverai qualche soldatino di guardia
fanno tanto i duri, ma in fondo vogliono solo una carezza.
Ti lasceranno entrare.
Paura e ansia non le guardare
sono due prime donne
non aspettano altro che farsi belle agli occhi delle novità
prosegui pure avanti, hanno poco da raccontarti.
Appena superata la curva della speranza
diciamo tra incoscienza e (s)ragione
lì potrai affacciarti ai miei desideri.
Vedi quelli in corsivo ?
Ecco, per loro ho scelto un vestito elegante.
Di quelli proibiti ho perso la chiave.
Ma non sono in prigione.
Giá che ci sei, liberami un po’ di follia.
La notte urla e straparla
non mi lascia riposare.
La malinconia è sempre a leggere in disparte
un po’ per scelta un po’ per arte.
Sì, insomma, non cercare di fare ordine
l’ultima volta mi ci sono voluti due anni di analisi
per risistemare.
Puoi fermarti quanto vuoi, o restare a dormire
ma ricordati di baciarmi gli occhi
se deciderai di uscire.

Andrew Faber

_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   18 Ott, 2017 - 09:57  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2885
Attività utente
Attività utente

Quando tu sei nella foresta,
diventi completamente
parte della foresta.
Quando sei sotto la pioggia,
diventi parte della pioggia.
Quando è mattino,
sei parte del mattino.
Quando sei davanti a me,
diventi parte di me.
Completamente.

Murakami Haruki


_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   16 Ott, 2017 - 09:46  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2885
Attività utente
Attività utente

NOI DUE

Noi due tenendoci per mano
Ci crediamo dovunque a casa nostra
Sotto l'albero dolce sotto il cielo nero
Sotto ogni tetto nell'intimità
Nella strada vuota in pieno sole
Negli occhi vaghi della folla
Accanto a saggi e a folli
Tra i fanciulli e gli adulti
L'amore non è fatto di misteri
Noi siamo l'evidenza stessa
Credono d'essere a casa nostra
Tutti gli innamorati.

Paul Eluard


_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   13 Ott, 2017 - 19:12  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2885
Attività utente
Attività utente

Sono un groviglio

Io sono strana, lo so.
Sono un groviglio
di contraddizioni,
mescolo la rabbia con i sogni
i sogni con la speranza
l'amore con il desiderio
la delusione con la determinazione
il pianto con una sana risata.
Lancio un sasso e nascondo la mano
per tirarle fuori entrambe.
Sono un groviglio di tutto
nel mio essere donna
madre, compagna, amante, amica
con tutta la mia luce
e con tutta la mia oscurità.
Sono un bagaglio di vissuto
di lividi nascosti sotto pelle
di battiti improvvisi soffocati
di sogni sognati caduti a terra
prima di prendere il volo.
Di traguardi raggiunti, di fallimenti
di rabbia uccisa
di momenti di si e momenti no.
Sono un groviglio di donna
di passione, amore
di odio, di indifferenza.
Sono schiva e solare
rido e piango con la stessa forza
sono mare in tempesta
onda calma che abbraccia
passione che travolge.
Troppo presente, troppo assente
troppo vicina, troppo lontana
ma se non mi trovi è solo perché
non hai allungato la mano.
Gioco in difesa
ma senza armi d'attacco,
mi arrendo davanti a un sogno
e so ascoltarne i battiti
perché vivo di quei "battiti".

Silvana Stremiz


_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   11 Ott, 2017 - 19:15  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2885
Attività utente
Attività utente

L'odio

Guardate com'è sempre efficiente,
come si mantiene in forma
nel nostro secolo l'odio.
Con quanta facilità supera gli ostacoli.
Come gli è facile avventarsi, agguantare.

Non è come gli altri sentimenti.
Insieme più vecchio e più giovane di loro.
Da solo genera le cause
che lo fanno nascere.
Se si addormenta, il suo non è mai un sonno eterno.
L'insonnia non lo indebolisce, ma lo rafforza.

Religione o non religione-
purché ci si inginocchi per il via.
Patria o no-
purché si scatti alla partenza.
Anche la giustizia va bene, all'inizio.
Poi corre tutto solo.
L'odio. L'odio.
Una smorfia di estasi amorosa
gli deforma il viso.

Oh, questi altri sentimenti-
malaticci e fiacchi.
Da quando la fratellanza
può contare sulle folle?
La compassione è mai
giunta prima al traguardo?
Il dubbio quanti volenterosi trascina?
Lui solo trascina, che sa il fatto suo.

Capace, sveglio, molto laborioso.
Occorre dire quante canzoni ha composto?
Quante pagine ha scritto nei libri di storia?
Quanti tappeti umani ha disteso
su quante piazze, stadi?

Diciamoci la verità:
sa creare bellezza.
Splendidi i suoi bagliori nella notte nera.
Magnifiche le nubi degli scoppi nell'alba rosata.
Innegabile è il pathos delle rovine
e l'umorismo grasso
della colonna che vigorosa le sovrasta.

E' un maestro del contrasto
tra fracasso e silenzio,
tra sangue rosso e neve bianca.

E soprattutto non lo annoia mai
il motivo del lindo carnefice
sopra la vittima insozzata

In ogni instante è pronto a nuovi compiti.
Se deve aspettare, aspetterà.
Lo dicono cieco. Cieco?
Ha la vista acuta del cecchino
e guarda risoluto al futuro
– lui solo.

WISLAWA SZYMBORSKA (1923-2012)

_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Nuova discussione   Rispondi Vai a pagina  
1
          ...