Vai a pagina  
1
          ...             
Nuova discussione   Rispondi
Patrizia51 Oggetto:   16 Giu, 2018 - 22:36  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3417
Attività utente
Attività utente

BACIAMI

In un quartiere della ville Lumiére
Dove fa sempre buio e manca l'aria
E d'inverno come d'estate è sempre inverno
Lei era sulle scale
Lui accanto a lei e lei accanto a lui
Faceva notte
C'era un odore di zolfo
Perché nel pomeriggio avevano ucciso le cimici
E lei gli diceva
"È buio qui
Manca l'aria"
E d'inverno come d'estate è sempre inverno
Il sole del buon Dio non brilla da noi
Ha fin troppo lavoro nei quartieri ricchi.
"Stringimi tra le braccia
Baciami
Baciami a lungo
Baciami
Più tardi sarà troppo tardi
La nostra vita è ora
Qui si crepa di tutto
Dal caldo e dal freddo
Si gela si soffoca
Manca l'aria
Se tu smettessi di baciarmi
Credo che morirei soffocata
Hai quindici anni ne ho quindici anch'io
In due ne abbiamo trenta
A trent'anni non si è più ragazzi
Abbiamo l'età per lavorare
Avremo pure diritto di baciarci
Più tardi sarà troppo tardi
La nostra vita è ora
Baciami!".

JACQUES PREVERT


_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   10 Giu, 2018 - 22:13  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3417
Attività utente
Attività utente

"Donne al quadrato"

Scegliete amici, amanti e amori
che siano ali forti con cui spiccare il volo,
che vi aiutino a nascere, pure quando nascere fa male,
per scoprire chi siete davvero, per rendervi migliori.
Chi vi affronta a muso duro, chi vi urla addosso,
ma alla fine resta.
Chi fa promesse e poi le mantiene.
Chi vi cambia gli occhi,
o ve li restituisce per la prima volta,
mostrandovi un mondo nuovo da guardare.
Scegliete chi vi spinge a combattere,
a lottare, a crescere e a sperimentare.
Chi inventa ogni giorno colori diversi
e ha abbastanza incoscienza
ad abbinare il giallo con il verde,
il blu cobalto con il rosso rubino,
perche’ nulla ci fa piu’ coraggiosi
che rompere gli schemi e sovvertire l'ovvio.
Scegliete chi vi fa paura.
E poi scegliete chi vi fa venire voglia
di vincere quella paura.

Antonia Storace


_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   05 Giu, 2018 - 13:59  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3417
Attività utente
Attività utente

La vita è quella cosa
fatta di ideali ricamati
di lotte rinnovate
di delusioni ammortizzate
di gioie amplificate
di rinascite caparbie e non autorizzate
la vita è quella cosa che ti prende e ti prendi
costi quel che costi
una battaglia di poetica ostinazione
un amore tradito, tanto poi ci fai pace
la vita è quella cosa che ti sorprende
e ti cade tra le braccia in forma di passione
o a volte, in forma d'amicizia
di quelle che resistono, di quelle che ci credono
fino in fondo, anche e soprattutto di fronte agli ostacoli
la vita è cambiamento continuo
ogni giorno un nuovo pretesto per resistere,
per esistere.
Molliamo la corazza.
Armiamoci di coraggio.
Oggi è un altro giorno buono
per quest'altro combattimento.
La nostra rivoluzione
- mai scontata -
sarà questo abbraccio.
Al bivio di quello che eravamo,
di fronte a quello che siamo.

Luigi Costantino

_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   30 Mag, 2018 - 07:51  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3417
Attività utente
Attività utente

Son fatta di
sogni infranti
dettagli inosservati
amori irrisolti.
Son fatta di
pianti senza ragione
persone nel cuore
atti impulsivi.
Sento la mancanza di
luoghi che non ho conosciuto
esperienze che non ho vissuto
momenti che ho già dimenticato.
Sono
amore e affetto costante ...
ho avuto notti insonni
ho perso persone molto care
ho fatto cose non promesse.
Molte volte
ho desistito senza tentare
ho pensato a volte di fuggire, per non affrontare
ho sorriso per trattenere il pianto.
Sono dispiaciuta
per le cose non cambiate
le amicizie non coltivate
chi ho giudicato
ciò che ho detto.
Ho nostalgia
delle persone che ho conosciuto
dei ricordi che ho dimenticato
ed altri che temo di dimenticare,
degli amici che ho perso.
Ma continuo a vivere
e imparare.

Martha Medeiros


_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   24 Mag, 2018 - 15:29  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3417
Attività utente
Attività utente


_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   19 Mag, 2018 - 13:12  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3417
Attività utente
Attività utente

È buio perché ti stai sforzando troppo.
Con leggerezza, bimba, con leggerezza.
Impara a fare ogni cosa con leggerezza.
Sì, usa la leggerezza nel sentire,
anche quando il sentire è profondo.
Con leggerezza lascia che le cose accadano,
e con leggerezza affrontale.
Dunque getta via il tuo bagaglio e procedi.
Sei circondata ovunque da sabbie mobili,
che ti risucchiano i piedi,
che cercano di risucchiarti nella paura, nell’autocommiserazione e nella disperazione.
Ecco perché devi camminare con tale leggerezza.
Con leggerezza, tesoro mio.

Aldous Huxley


_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   16 Mag, 2018 - 17:26  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3417
Attività utente
Attività utente


_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto: Per tutte le mamme  13 Mag, 2018 - 17:11  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3417
Attività utente
Attività utente

In te sono stato albume, uovo, pesce,
le ere sconfinate della terra
ho attraversato nella tua placenta,
fuori di te sono contato a giorni.

In te sono passato da cellula a scheletro
un milione di volte mi sono ingrandito,
fuori di te l’accrescimento è stato immensamente meno.

Sono sgusciato dalla tua pienezza
senza lasciarti vuota perché il vuoto
l’ho portato con me.

Sono venuto nudo, mi hai coperto
così ho imparato nudità e pudore
il latte e la sua assenza.

Mi hai messo in bocca tutte le parole
a cucchiaini, tranne una: mamma.
Quella l’inventa il figlio sbattendo le due labbra
quella l’insegna il figlio.

Da te ho preso le voci del mio luogo,
le canzoni, le ingiurie, gli scongiuri,
da te ho ascoltato il primo libro
dietro la febbre della scarlattina.

Ti ho dato aiuto a vomitare, a friggere le pizze,
a scrivere una lettera, ad accendere un fuoco,
a finire le parole crociate, ti ho versato il vino
e ho macchiato la tavola,
non ti ho messo un nipote sulle gambe
non ti ho fatto bussare a una prigione
non ancora,
da te ho imparato il lutto e l’ora di finirlo,
a tuo padre somiglio, a tuo fratello,
non sono stato figlio.
Da te ho preso gli occhi chiari
Non il loro peso
A te ho nascosto tutto.

Ho promesso di bruciare il tuo corpo
di non darlo alla terra. Ti darò al fuoco
fratello vulcano che ci orientava il sonno.

Ti spargerò nell’aria dopo l’acquazzone
all’ora dell’arcobaleno
che ti faceva spalancare gli occhi.

Erri De Luca



_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   12 Mag, 2018 - 14:20  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3417
Attività utente
Attività utente

Se io fossi Dio
e avessi il segreto
farei un essere esatto a te;
lo proverei
(alla maniera dei panettieri
quando provano il pane, ovvero:
con la bocca),
e se questo sapore fosse
uguale al tuo, ossia
il tuo stesso odore, e il tuo modo
di sorridere,
e di stare in silenzio
e di stringere la mia mano strettamente,
e di baciarci senza farci male
– di questo sì, sono sicuro: metto
tanta attenzione quando ti bacio-;
allora,
se io fossi Dio,
potrei ripeterti e ripeterti
sempre la stessa e sempre differente
senza stancarmi mai del gioco identico
senza disdegnare neppure quello che fosti
per quella che saresti diventata tra un attimo;
ancora non so se mi spiego, ma voglio
chiarire che se io fossi
Dio, farei
il possibile per essere Ángel González
per amarti così come ti amo
per attendere con calma
affinché ti creda te stessa ogni giorno,
affinché sorprenda tutte le mattine
la luce appena nata con la tua propria
luce, e scorra
la tenda impalpabile che separa
il sogno dalla vita,
resuscitandomi con la tua parola,
Lazzaro allegro,
io,
bagnato ancora
di ombre e pigrizia
sorpreso e assorto
nella contemplazione di tutto quello
che, in unione di me stesso,
recuperi e salvi, muovi, lasci
abbandonato quando – dopo – taci…
(Ascolto il tuo silenzio.
Odo
costellazioni: esisti.
Credo in te.
Sei.
Mi basta.)

Ángel González Muñiz


_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   07 Mag, 2018 - 14:15  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3417
Attività utente
Attività utente

Io sono Eva, Signore.
E non voglio obbedirti
soltanto amarti
perché credo che l'Amore
contenga già l'Obbedienza.

Io sono Eva, Signore,
stanca di sacrifici
Eva che vuole gioire
perché crede che l'Allegria
contenga già il Servizio.

Io sono Eva, Signore,
anche senza figli,
perché una donna
anche con la mente è Madre
e il Grembo delle sue idee
dà vita ad ogni Creazione.

Io sono Eva, Signore,
ed ho compreso che
"l'Amore per Sempre"
non era per Lui
non era per Te
ma era la sola Fedeltà possibile
che potevo garantire a me stessa.

Io sono Eva, Signore,
e oggi come ieri,
affronto il Lavoro
in casa e fuori.

Ma non nascondo più
la fatica di farlo
dietro il Sorriso ossequioso
della serva o della puttana.
E credo nella maternità,
ma non a costo della mia vita
e dell'Infelicità
di quelli che genero.
E credo nell'amore
ma non come Asservimento
del corpo,
del cuore,
dei pensieri.

E se qualcuno vuole Giocare con me
Prima deve addomesticarmi
come il Piccolo Principe
fece con la Volpe
e rinunciare
al dominio,
alle guerre
e agli eserciti
ai quali, nei secoli
è stato concesso
lo Stupro.
Perchè io non sono più
una che si trasforma in albero
per sfuggire ai sottoprodotti maschili
del Violentatore Sacro
che, tante volte, qualcuno
ha chiamato "dio".
Io sono Eva, Signore,
allevata, sfidando,
per miliardi di anni,
Roghi e Calunnie.
Eva
assai spesso Nemica
delle altre donne.
E, da sempre,
certamente
Sola.
Eppure
ancora spaventata
dalla Solitudine,
ancora terrorizzata
dall'Abbandono.
Eva che, però, ha deciso,
di non avere più Paura
di ciò che, in verità, Desidera:
la Libertà
anche a costo
della Solitudine.
Ho capito
Infatti,
Signore,
che esiste un terrore da abbattere
peggiore della Morte
e più potente di ogni Divinità.
Un terrore
sconfiggendo il quale
ogni libertà è possibile.
Quel terrore da abbattere
è la Paura della solitudine.
Ecco perché oggi,
Signore,
io sono Eva:
Libera e Sola.
E' vengo, Felice,
ad incontrarti.

(dal libro di Maria Rita Parsi " Single per sempre"

_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   04 Mag, 2018 - 09:13  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3417
Attività utente
Attività utente

La tua vita è la tua vita.

La tua vita è la tua vita.
Non lasciare che le batoste la sbattano
nella cantina dell'arrendevolezza.
Stai in guardia.
Ci sono delle uscite.
Da qualche parte c'è luce.
Forse non sarà una gran luce ma
la vince sulle tenebre.
Stai in guardia.
Gli Dei ti offriranno delle occasioni.
Riconoscile, afferrale.
Non puoi sconfiggere la morte ma
puoi sconfiggere la morte
in vita,
qualche volta.
E più impari a farlo
di frequente,
più luce ci
sarà.
La tua vita è la tua vita.
Sappilo finché
ce l'hai.
Tu sei meraviglioso
gli Dei aspettano di compiacersi in te.

Charles BUKOWSKI

_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   30 Apr, 2018 - 12:36  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3417
Attività utente
Attività utente

PICCOLA DONNA

Ci sono ricordi da conservare per sempre
Come delicate pagine di un libro antico.
Che bello sedersi in poltrona
E rigirare fa le mani le care pagine ingiallite,
frammenti di ricordi lontani.
L’identica emozione
Di quando io, piccola donna,
sfogliavo i petali di un fiore
per interrogarlo sul futuro
del mio giovane amore.
Cos’è accaduto da allora?
Quella piccola donna, dov’è?
Ha la stessa tenerezza di allora,
ma tra i suoi capelli
si è posato qualche fiocco di neve
e nei suoi occhi spunta una lacrima.
Ripiega con cura le pagine antiche
E baciandole le posa
accanto a fogli ancora bianchi,
quelli che la vita per lei ha preparato.
Tra le mani stringe una margherita….
giocando col tempo,
forse non ha ancora chiesto tutto
sulla sua vita.
Attende risposte e sposta lo sguardo
Ascolta echi lontani
di un domani che verrà.

Daniela Costantini


_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   26 Apr, 2018 - 13:51  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3417
Attività utente
Attività utente

Quelle come me - Monica Guerritore e Giovanni Nuti (testo Alda Merini /Musica Giovanni Nuti)

Meravigliosa......
Musica, parole e canto, si combinano in un tutto dolcemente armonico, carico di sensualità, forza e passione, tipica delle grandi donne. Due artisti d'eccezione, quali Guerritore e Nuti, hanno trasformato il testo poetico di Alda Merini in un capolavoro.



_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   24 Apr, 2018 - 08:12  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3417
Attività utente
Attività utente

Notai un avviso, un giorno,
appeso su di un palo.
Diceva “sparita gentilezza”
– del tutto, insomma, non in calo.
Sotto spiegava, in caratteri più piccoli
ma scritti con uguale attenzione
che al momento della scomparsa
indossava solo un gran sorriso.
Di segni particolari non c’era la menzione.
L’ultima volta era stata vista mentre aiutava
una donna anziana, la strada, ad attraversare.
Poi era sparita senza neppure permettere
alla signora di ringraziare.
La cercano da tempo, dovunque.
Sono andati persino alla televisione
ma il presentatore, temendo
un repentino calo degli ascolti,
ha interrotto l’annuncio rimpiazzandolo
con la televendita di un macchinone.
C’è chi dice che si sia allontanata
volontariamente
altri sostengono che sia stata rapita
da un noto latitante.
C’è chi chiama ancora
per segnalare di averla avvistata
a un angolo di strada, in una monetina
lanciata nel cappello di un mendicante
o in una mano, allungata per tirar giù
dal treno, la valigia pesante
di un passeggero claudicante.
Ma poi quando qualcuno si reca a controllare
nessuno, dove sia finita, sa più dire.

Slawka G. Scarso

_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   21 Apr, 2018 - 17:27  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3417
Attività utente
Attività utente

Non si ama con il cuore,
si ama con l’anima che si impregna di storia;
non si ama se non si soffre
e non si ama se non si ha paura di perdere.
Ma quando ami vivi,
forse male, forse bene, ma vivi.
Allora muori quando smetti di amare,
scompari quando non sei più amato.
Se l’amore ti ferisce, cura le tue cicatrici e credici, sei vivo.
Perché vivi per chi ami e per chi ti ama.

Alda Merini

_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   18 Apr, 2018 - 07:28  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3417
Attività utente
Attività utente

Lasciami venire con te. Che luna stasera!
La luna è buona – non si vedrà
che si sono imbiancati i miei capelli. La luna
me li farà di nuovo biondi. Non te ne accorgerai.
Lasciami venire con te. […].
Ci sederemo un poco sul muretto, sull’altura,
e rinfrescandoci al vento di primavera
forse immagineremo pure di volare,
perché spesso, e perfino ora, sento il fruscío della mia veste
che pare il battito di due ali forti,
e quando ti chiudi in questo rumore del volo
senti irrigidirsi il collo, i fianchi, la tua carne,
e cosí stretto nei muscoli del vento azzurro,
nei nervi robusti dell’altezza,
non ha importanza che tu parta o torni
né conta che i miei capelli siano bianchi,
(non è questo che mi dà pena – mi dà pena
che non mi s’imbianchi anche il cuore).
Lasciami venire con te.
Lo so, ciascuno cammina da solo verso l’amore,
solo verso la gloria e la morte.
Lo so. L’ho provato. Non giova a niente.
Lasciami venire con te.

Ghiannis Ritsos



Marc Chagall - Les amoreux - 1916


_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   14 Apr, 2018 - 22:24  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3417
Attività utente
Attività utente

Essere Donna fino in fondo
è vivere intensamente “l'essere donna”.
Essere mare calmo o onda che travolge
compagna fedele e amante passionale.
Intrigante piacere e piacevole compagnia
vento che distrugge o brezza di primavera.
Silenziosa complice o dolcemente rumorosa
una coperta che scalda il freddo di te.
Amica o nemica dei tuoi momenti
un caloroso abbraccio o una lama affilata.
Parole ben spese o parole avvelenate
una carezza al cuore, o un pugno violento.
Una danza intrigante fra le pareti del tuo cuore
sensuale e piacente, anche spettinata e disordinata.
Madre e moglie, vita che diventa vita
amore che semina amore
amore che cerca e dà amore.
Essere Donna fino in fondo è cadere
e sapersi rialzare con forza e dignità.
Con un sorriso sulle labbra,
con nel cuore una lacrima
ma mai sconfitta, e sempre a testa alta.

- Silvana Stremiz

_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   11 Apr, 2018 - 08:51  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3417
Attività utente
Attività utente


_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   06 Apr, 2018 - 07:57  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3417
Attività utente
Attività utente

Non ci resta che la poesia
per parlare di noi.
In questa vita
che ci mette davanti
solo guerra e violenza,
differenze e rivalità,
ci salveranno l’amore,
i versi dei poeti,
il sorriso dei bambini.
E gli abbracci di chi sa
cos’è la solitudine.
Non c'è che la poesia
in noi.

Daniela Giorgini


_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Patrizia51 Oggetto:   01 Apr, 2018 - 22:00  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3417
Attività utente
Attività utente

Vi auguro sogni a non finire
e la voglia furiosa di realizzarne qualcuno
vi auguro di amare ciò che si deve amare
e di dimenticare ciò che si deve dimenticare
vi auguro passioni
vi auguro silenzi
vi auguro il canto degli uccelli al risveglio
e le risate dei bambini.
Vi auguro di rispettare le differenze degli altri perché il merito e il valore di
ognuno spesso è nascosto.
vi auguro di resistere all’affondamento,
all’indifferenza, alle virtù negative della nostra epoca.
Vi auguro di non rinunciare mai alla ricerca, all’avventura , alla vita,
all’amore,
perché la vita è una magnifica avventura e niente e nessuno può farci
rinunciare ad essa, senza intraprendere una dura battaglia.
Vi auguro soprattutto di essere voi stessi, fieri di esserlo e felici, perché la felicità è il nostro vero destino.

Jacques Brel

_________________
Preferisco le eccezioni - Wislawa Szymborska
Nuova discussione   Rispondi Vai a pagina  
1
          ...             
ANZIANI.IT
Via del Poggio Laurentino 2
00144 Roma (RM)
P.Iva: 05121921000
DATA PROTECTION OFFICER

E' possibile contattare in qualsiasi momento questa email dpo@final.it per richiedere l'anonimizzazione o rimozione completa dei propri dati dalla piattaforma secondo la General Data Protection Regulation (GDPR).

INFORMAZIONI LEGALI