Vai a pagina              ...      
282
      ...             
  I Forum di Anziani.it  Parliamo di  Argomenti interessanti
Nuova discussione   Rispondi
liliana Oggetto: La natura del Divino  28 Set, 2008 - 10:28  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 6487
Attività utente
Attività utente

Tutte le definizioni date per il Divino hanno un tratto comune nell'osservazione della natura. L'uomo medesimo, diventa il mezzo della volontà divina, delineando la sfera della sua intelligenza, dove insito è nozione di «sacro». Noi possiamo conoscere Dio per quello che Egli ha ritenuto opportuno rivelarci di se stesso.
Tuttavia,si trova sempre l' aspetto del Divino in ogni manifestazione come un continuo miracolo; si rinnova nella forma espressa e riprodotta dall'uomo, che osserva e traduce in arte, il suo contatto.
Affermare che Dio è il Creatore significa sostenere che Egli trascende l’universo, ma l'uomo nell'emanazione del Divino, assimila e imita le creazioni, insite nell'Universo.
Ogni singola manifestazione di ciò che viene creato ,conduce all'osservazione che dona anche entusiasmo; dal piccolo seme che sviluppa la pianta con fiori e frutti, alla piccolissima stilla di sperma, che diviene uomo, con tutto ciò che comprende la sua struttura di carne e sangue.
Tutto è prodotto da una natura Divina, che ancora qualcuno forse sottovaluta, senza rendersene certamente conto.


_________________
__________________
Il senso della vita non sta in ciò che ci accade
ma in ciò che impariamo da quanto ci è accaduto.
Mirror

TittiMendoza Oggetto: Galileo disse  28 Set, 2008 - 09:16  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 5603
Attività utente
Attività utente

Galileo disse: "Il libro della natura è scritto coi caratteri della geometria" a conferma che l’armonia del mondo si manifesta nella forma e nel numero.
Io credo che sia vero che l’opera matematica giunga a formulare le regole delle realtà oggettive della natura attraverso metodi di ricerca, ma anche d’intuito, d’esperienza e sensibilità: ingredienti necessari per riuscire a trovare una qualunque relazione con il Creato.

_________________
Un animo che alloggia in una mente aperta potrà sempre respirare conoscenza.
Saralaporta Oggetto:   28 Set, 2008 - 08:51  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3809
Attività utente
Attività utente

... la perfezione divina ... dici?
quando quest'anno ho seminato quel magnifico cavolo mi sono soffermata ad
osservarne il seme ... un piccolo comunissimo seme uguale a tanti altri ...
l'ho anche aperto per vedere se all'interno di quello ci fosse qualcosa di diverso
rispetto ad altri ... NULLA!!!
Alla fine però sono cresciute piante talmente diverse nella forma, nel colore ...
e non belle, ma splendide!
Come può essere racchiusa in un piccolo seme la "memoria" di tanta bellezza?
Deve esserci Qualcuno sopra di noi che ci ha così generosamente gratificati!


_________________
Trova tu la giusta guarigione, cercala nella tua anima
TittiMendoza Oggetto: Non è solo un cavolo.....  28 Set, 2008 - 08:39  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 5603
Attività utente
Attività utente


Carissima Sara,
capisco la tua attrazione fatale..... per le bellissime forme della natura, a volte veramente stupefacenti, come quella del cavolfiore romano da te citato, (qualcuno lo chiama cinese), ma cosa importa il nome ? Non è quello che distingue l'opera d'arte.
A giusta ragione ti sei sentita attratta da questo tipo di forma, anche se qualcuno potrebbe giocarci su.... dicendo che siamo attratte dalla bellezza di un "Cavolo"..... ma quello non è solo "un cavolo"....sappi che è una delle tre magnifiche forme del rapporto aureo di Fibonacci:


La “Sezione Aurea”
Il “Rettangolo d’oro”
La “Spirale”

Si, proprio la Spirale che vedi nel cavolo...
Anni fa, per una conferenza, svolsi una ricerca su Leonardo Pisano, detto Fibonacci, un famoso matematico italiano del Medioevo. Appena possibile la pubblicherò con relative immagini, a dir poco commoventi, perchè dimostrano dove la perfezione divina possa arrivare per esprimersi attraverso cose che guardiamo, ma non vediamo MAI !.....
Ti auguro una belle domenica in armonia, Titti

_________________
Un animo che alloggia in una mente aperta potrà sempre respirare conoscenza.
Saralaporta Oggetto:   27 Set, 2008 - 17:25  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3809
Attività utente
Attività utente

Semplicemente affascinante!
Ho letto per un po, poi mi si incrociavano gli occhi ... ma lo riprenderò
perchè mi stuzzica molto ... quello che più trovo stupendamente bello
nella natura e che osservo ogni volta come se fosse la prima volta è il
cavolfiore romano ...



vorrei aver un potentissimo microscopio per vedere
fin dove arrivano quegli infiniti mazzetti concentrici arrotolati a chiocciola
... non è un splendida rappresentazione "frattale"?
Parlacene ancora, ti prego!

_________________
Trova tu la giusta guarigione, cercala nella tua anima
TittiMendoza Oggetto: DIO: Supremo artista del Creato  27 Set, 2008 - 16:31  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 5603
Attività utente
Attività utente



Dio:
supremo artista del Creato



"Arte con la Geometria Frattale"

Il più delle volte guardiamo le cose, ma non le vediamo, non le osserviamo nella loro interezza. Ad esempio: avete mai notato che tutto ciò che è stato creato, quello che ci circonda, ha una forma geometrica con relative misure matematiche ? Perfino le parti del nostro corpo si distinguono in questo tipo di perfezione Geometrica/Matematica.

Ultimamente, grazie ad avanzate ricerche scientifiche, si è sviluppata una nuova branca della matematica chiamata: “Geometria Frattale”. Veramente è sempre esistita fin dalla creazione divina, ma solo ora si scopre che addirittura veniva usata anche in molte opere dell’antica arte egizia e caldea.
La cosa sorprendente però, è che la sua applicazione oggi, si è dimostrata promettente in molti campi, come:nell’ingegneria civile, per la compressione video, per la progettazione di navi più sicure e nel campo medico è usata specialmente per diagnosticare ed asportare, già dal primo insorgere, tumori in modo veloce e presciso.
Nel disegno e nella musica poi, la sua applicazione incanta e affascina.
Con chi non fosse ancora al corrente di tali scoperte, mi piacerebbe condividere alcune informazioni che consiglio, con tutto il cuore, di approfondire, perchè con essa si scoprono sempre più
le commoventi perfezioni del Creato.

Spinta dalla curiosità, ho provato a fare, in modo artigianale s'intende....… un esperimento relativo al suono e alla forme, facile facile, ma sorprendente. In seguito vi spiegherà il metodo, poi sono sicura che anche voi proverete a cimentarvi …. Ma sinceramente mi piacerebbe approfondire quella parte della geometria frattale, che riguarda l’arte e la creatività in generale. Se avete la pazienza di seguire questo scritto sono sicura che non potrete rimanere indifferenti alla scoperta…..


Prima però, è necessaria un’introduzione.



Ci siamo chiesti e ne abbiamo avuto conferma, che i suoni possono influenzare l'uomo; anche gli antichi testi sacri lo confermano Lo stesso Pitagora affermava che ciascuna lettera dell'alfabeto ha un suo grado di “vibrazione”, il quale produce un particolare suono che determina effetti su chi lo ascolta.

Nella sua scuola di Crotone spiegava che: conoscendo e studiando l'alfabeto di una particolare lingua usata in una determinata nazione, si potevano trarre importanti indicazioni sulla personalità della gente e addirittura, sulle caratteristiche fisiche degli abitanti di quel paese…..
Questa sua affermazione, di carattere mistico,pensate che possa trovare riscontri nelle scienze moderne? Credete che veramente il suono possa influenzare perfino il comportamento umano o comunque, portare a modifiche della materia al punto da influenzare il fisico di una persona? Io credo proprio di si e i fatti lo dimostrano.

Oggi, la fisica dei quanti, cioè quella disciplina scientifica che si occupa dello studio della materia a livello microscopico, ha dimostrato, a tutti gli effetti, che con il suono è possibile influenzare ogni forma di vita, anche quella animale vegetale e minerale. Naturalmente in questo caso, non sto parlando solo della ben nota Musico/terapia.

A proposito di esperimenti sul suono e sulle forme, ho letto che già alla fine del 1700 il fisico tedesco Ernst Chladni, pubblicò i risultati di lunghi studi da lui effettuati sulla possibile influenza del suono sulla materia e lo fece utilizzando delle lastre di vetro ricoperte di sabbia molto fine, poi utilizzando un arco di violino che veniva sfregato lungo il bordo delle lastre stesse, dimostrò come la sabbia tendesse a disporsi secondo schemi geometrici ben precisi.
In seguito, un approfondimento degli studi di Chladni, venne eseguito dal fisico svizzero Hans Jenny, che al giorno d'oggi viene considerato il padre della “Cimatica”, cioè di quella scienza che studia le onde, in particolare quelle sonore.
Naturalmente Hans Jenny, alla metà del 1900, aveva a disposizione strumenti molto sofisticati rispetto all'epoca di Chladni e con un oscillatore egli riusciva a produrre un largo spettro di frequenze.
Ad esempio: collegando l'oscillatore ad un piatto metallico, sopra il quale era stata dispersa della sabbia e altre sostanze liquide, Jenny osservò che tutte le sostanze che si trovavano sopra il piatto, tendevano a disporsi secondo figure geometriche tridimensionali (anche frattali) che variavano a seconda della frequenza.

La cosa che maggiormente stupisce gli studiosi di scienze antiche, è che Pitagora affermava, in relazione alla geometria delle forme, che essa: “è musica solidificata”.

Questo dimostra che Pitagora e probabilmente i popoli antichi da cui egli aveva appreso le sue conoscenze, avevano già scoperto una relazione tra il suono e la materia convertendo le lettere in numero.
Secondo gli antichi testi sacri, l'antica scienza della Gematria, comune sia agli Ebrei che ai Caldei,che permutava lettere in numeri, risale alla tradizione ebraica e fa parte della Qabbalah (Cabala in italiano), vale a dire la dottrina che si occupa dello studio dei codici e sistemi contenuti nelle Sacre Scritture.


Ma torniamo all’esperimento.

Il “Tonoscopio”, è uno strumento che permette alla voce umana di produrre vibrazioni tramite un amplificatore, Hans Jenny provò ripetutamente a pronunciare la parola “OM” il cosiddetto “suono della creazione” per induisti e buddisti, egli rimase sorpreso nel vedere che le sostanze sopra il piatto metallico si disposero in modo di formare uno "Yantra" cioè una figura geometrica che gli induisti utilizzano per la loro fase di concentrazione spirituale.
Oggi, con l’uso della "geometria frattale" nell’arte, grazie anche ad alcuni programmi facili da scaricare sul computer, (vi suggerirò dove trovarli), si possono ottenere cose meravigliose, sia nel disegno che nella musica, ma prima desidero parlarvi degli esperimento che ho fatto, in modo artigianale….



Ho registrato la mia voce, pronunciando anche la parola “OM”, poi ho poggiato sull’amplificatore un piatto d’alluminio o di plastica, ho sparso su un velo di borotalco, ma si possono mettere anche, zucchero, sabbia, sale fino e se volete creare più effetti, spargete anche colori in polvere, poi lasciate partire la registrazione e stupende forme d’arte frattale si formeranno sotto i vostri occhi e solo grazie alla vibrazione del suono della voce. Stessa cosa si può ottenere anche con brani musicali, che abbiano il suono acuto del basso o con vari rumori provocati; provate e vi stupirete !….

Cosa è questo indirizzo Web?

http://www.miorelli.net/frattali/matematica.html

Questo è un link che vi porterà direttamente sul sito del Liceo scientifico statale “Paolo Frisi”, uno dei luoghi dove si sperimenta la geometria frattale. Seguite l’elenco a sinistra ed esplorate le varie sperimentazioni. Sotto la voce “Download” potete scaricare i programmi che ho citato pocanzi. Potrete anche vedere alcune formazioni d’arte e musica creata con la geometria frattale.

Per cominciare a darvi un’idea, ascoltate da Youtube, la prima di 6 lezioni sulla geometria frattale e i suoi usi nei diversi campi, anche nelle creazioni d’arte digitale, ma vi consiglio di vedere tutti gli altri filmati e magari approfondire il soggetto.

Personalmente sono sicura che, sia la "Geometria Frattale" che quella "Sacra" di Leonardo Fibonacci, siano l’espressione della più alta opera di perfezione divina, firmata:
“DIO”!


"Arte con la Geometria Frattale"

P.S. Provate a fare l'esperimento artigianale.... e fatemi sapere cosa avete visto.....

Sperando che le mie informazioni vi siano state gradite, auguro a tutti un'artistica domenica....
Titti



_________________
Un animo che alloggia in una mente aperta potrà sempre respirare conoscenza.
idea Oggetto: Re: Per Idea  26 Set, 2008 - 19:10  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 837
Attività utente
Attività utente

lella51 ha scritto:




Eccolo è nel sito
www.beniculturali.it
pagina iniziale



Grazie, Lella! chissà come ho fatto a non vederla.
Buonanotte
lella51 Oggetto: Per Idea  26 Set, 2008 - 18:26  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 5323
Attività utente
Attività utente




Eccolo è nel sito
www.beniculturali.it
pagina iniziale

melba Oggetto: Salviamo il mondo...........  26 Set, 2008 - 16:22  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 10368
Attività utente
Attività utente

Salviamo il mondo, mangiamo meno carne


Diminuire il consumo di carne per ridurre la produzione di gas serra. Attenzione, perché lo sostiene un Premio Nobel che studia i cambiamenti climatici del nostro pianeta…

Si è tenuta l’8 settembre, a Londra, la lezione del Premio Nobel per la Pace Rajendra Pachauri, Premio Nobel per la pace nel 2007, a capo del Gabinetto Intergovernativo sul Cambiamento Climatico. La lezione del dottor Pachauri ha avuto un bersaglio ben preciso: le nostre bistecche.

Secondo quanto affermato da questo insigne scienziato ed economista, la produzione di carne è eccessiva e copre ben il 18% del totale delle emissioni di gas serra prodotti dall’uomo. Un trend che, nonostante tutto, sembra in continua crescita: la domanda di carne bovina, infatti, non è diminuita nel corso dell’anno e tende anzi ad aumentare, soprattutto nei paesi emergenti.

Ancora secondo uno studio condotto dal Gabinetto Intergovernativo, basterebbe davvero poco: se in un paese come gli Stati Uniti si riducesse il consumo di carne di appena il 20%, gli effetti sarebbero immediati. Il dottor Pachauri sostiene dunque che dovremmo consumare meno carne, e nello stesso tempo mangiare carne di qualità più elevata. Niente bistecche provenienti da allevamenti intensivi (molto inquinanti), solo carni biologiche certificate, possibilmente provenienti da bestiame allevato in libertà o comunque con agricoltura biologica.

La soluzione? Consumare più legumi e pesce (ma anche il pesce, si sa, inizia a scarseggiare), e fare uno sforzo di creatività in cucina.


_________________
La bellezza non è nel viso. La bellezza è nella luce del cuore.
Kahlil Gibran
melba Oggetto: per idea  26 Set, 2008 - 16:19  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 10368
Attività utente
Attività utente


Il FAI - Fondo per l'Ambiente Italiano organizza:

Due giorni per l'autunno 08
Sabato 18 e domenica 19 ottobre 2008 , Castello di Masino, Caravino (TO
)

Piante insolite e speciali tra i sapori e i profumi dell'autunno. Sabato 18 e domenica 19 ottobre 2008 il FAI- Fondo per l' Ambiente Italiano vi invita alla quarta edizione di "Due giorni per l'autunno" al Castello di Masino, mostra-mercato dedicata a tutti gli appassionati di giardinaggio curata dall'Accademia Piemontese del Giardino.


Buon proseguimento di serata, idea!
ciao


_________________
La bellezza non è nel viso. La bellezza è nella luce del cuore.
Kahlil Gibran
idea Oggetto: apertura musei e monumenti storici  25 Set, 2008 - 16:23  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 837
Attività utente
Attività utente

Ho sentito che Sabato e Domenica p.v. saranno aperti, e gratuitamente, palazzi, monumenti e musei, solitamente chiusi al pubblico.
La televisione dava come riferimento il sito
www.beniculturali.it per riuscire a consultare la lista dei siti da visitare su tutto il territorio nazionale, ma io non riesco a trovare tale lista.
Voi ne sapete qualcosa?
Un saluto a tutti voi
Idea
idea Oggetto: apertura musei e monumenti storici  25 Set, 2008 - 16:22  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 837
Attività utente
Attività utente

Ho sentito che Sabato e Domenica p.v. saranno aperti, e gratuitamente, palazzi, monumenti e musei, solitamente chiusi al pubblico.
La televisione dava come riferimento il sito
www.beniculturali.it per riuscire a consultare la lista dei siti da visitare su tutto il territorio nazionale, ma io non riesco a trovare tale lista.
Voi ne sapete qualcosa?
Un saluto a tutti voi
Idea
liliana Oggetto: iL PENDOLO è FERMO  25 Set, 2008 - 15:07  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 6487
Attività utente
Attività utente

iL PENDOLO SI è FERMATO , FORSE HA GIà OSCILLATO SUFFICIENTEMENTE
CHI VUOLE OFFRIRE UN ALTRO TEMA A QUESTE PAGINE?


_________________
__________________
Il senso della vita non sta in ciò che ci accade
ma in ciò che impariamo da quanto ci è accaduto.
Mirror

liliana Oggetto: Il Pendolo  23 Set, 2008 - 11:28  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 6487
Attività utente
Attività utente

Noto sempre più il cambiamento in positivo dell'oscillare del pendolo.
Sono contenta anch'io che la la sofferenza di Sara, si sia mitigata donandole un altro stato d' animo.
D'altra parte non è stata proprio Sara a dire che la bottiglia non la vede mai mezza vuota o mezza piena? Spero che vada sempre meglio Sara,che il pendolo oscilli sempre dalla parte della serenità , che auguro a tutti
Un saluto


_________________
__________________
Il senso della vita non sta in ciò che ci accade
ma in ciò che impariamo da quanto ci è accaduto.
Mirror

Saralaporta Oggetto:   23 Set, 2008 - 09:58  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3809
Attività utente
Attività utente

Lore, Isabel, Tiziana, Anam, Titti ... siete davvero tanto care e vi ringrazio.
E' vero quello che dice Titti ... tanti anni fa in questo sito ho trovato molte
persone che mi sono state vicine quando ho perso mia madre e forse è anche
per questo che "Anziani" mi è così caro.
"il dolore arriva nel momento giusto" ... credo di aver sperimentato che è vero
ma ho comunque grandi difficoltà ad accettarlo come un dato di fatto,
preferisco di gran lunga che il dolore non mi dedichi nessuna attenzione ...
Grazie, no ... ho già dato!!!
Devo ammettere però che fa molto bene a tutti rivedere di tanto in tanto la
propria "Scala delle Priorità" e che nessuno è pronto a farlo di sua spontanea
volontà quindi mi sa che ci tocca avere di tanto in tanto quel "dolore" che
ci rimette in riga ... Ma come giustamente è stato detto, poichè
"... non c'è notte senza giorno, come non c'è tramonto senza alba, come non c'è
temporale senza il sereno, come non c'è inverno senza estate......
"
o come
anche una canzone ai miei tempi "Il Mondo" che diceva "la notte segue
sempre il giorno, ed il giorno verrà
" ... bisogna cercare di accettare quello che
la vita ci dà ed aspettare perchè raggiunto il fondo si deve per forza risalire ...
o no?
Un abbraccio e a tutte voi


_________________
Trova tu la giusta guarigione, cercala nella tua anima
TittiMendoza Oggetto: Evitare la noia per non acuire il dolore  22 Set, 2008 - 23:25  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 5603
Attività utente
Attività utente

Carissima Sara,
sono contenta per la felice soluzione del ritorno a casa di tuo marito.
Purtroppo di casi disperati ce ne sono tanti nella vita ed ognuno pensa umanamente, che il proprio sia più grande degli altri.
La soluzione materiale spesso non è facile da trovare, ma per fortuna ci rimane la speranza in sviluppi migliori e quando tutto sembra perso, l'unico conforto lo trova chi ha il dono della fede.
Lo so che è facile predicare consigli per chi non vive in prima persona le situazioni, ma a volte è l'unica cosa che si può fare per rendersi utili, almeno nel risollevare il morale di chi soffre.

Anche io, come Isabel ho avuto l'esperienza di ritornare in una casa piena solo di ricordi della persona amata, ma vuota e silenziosa. A volte si aspetta con ansia che il telefono squilli per sentire una voce amica che ti dica d'esserti vicina, almeno moralmente, altre invece, preferisci restare sola e lasciare che siano le lacrime a tenerti compagnia.

Sono dolori che hanno bisogno d'essere elaborati col tempo, però purtroppo o per fortuna, la vita continua ed altri doveri richiedono la tua attenzione, così eviti la noia perchè potrebbe acuire il dolore e ti fai prendere dai tanti impegni, che magari vai a cercarti.... pur di far scorrere veloci le ore della giornata, ma arriva sempre il momento della sera in cui ti ritroverai da sola o da solo a letto, con un posto vuoto accanto al tuo.

In questo Sito, come nella vita, ognuno ha qualche esperienza da raccontare e proprio perchè ha sperimentato il peso del dolore, dovrebbe essere pronta ad abbracciare virtualmente chi ha bisogno d'incoraggiamento e di conforto; peccato però che spesso prevalga l'indifferenza. Gli anziani, più di altri, hanno bisogno di sentirsi apprezzati ed amati e gli basta poco, anche un semplice buongiorno o buonanotte augurato con sincerità. Ed è proprio questo simbolo d'affetto che voglio condividere con tutti voi stanotte: Serena notte con sincera stima, Titti

_________________
Un animo che alloggia in una mente aperta potrà sempre respirare conoscenza.
isabel Oggetto: dolori e gioie della vita  22 Set, 2008 - 19:38  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 1043
Attività utente
Attività utente

Cara Sara
capisco il tuo dolore e il senso di inutilità quando ti ritrovi sola in casa , ma tuo marito è tornato e la vita ha ripreso il giusto equilibrio , pensa cosa ho provato io quando invece sono tornata sola , reinventarmi la vita .. lo smarrimento .. il dolore ,la solitudine , eppure oggi posso dire che con grande tenacia non mi sono lasciata abbattere e anche se qualche volta ho momenti di crisi reagisco .. è il gioco della vita ..crudele.. ma anche generoso di altri affetti ..basta aggrapparsi a essi e anche sognare un poco , tutto questo è vita

tiziana Oggetto:   22 Set, 2008 - 14:49  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3171
Attività utente
Attività utente

il dolore e la noia fanno parte della nostra esistenza
non ci dobbiamo lamentare
l'importante e' che si dosino con la gioia la felicita'
e tutte le cose simili.....
altrimenti sarebbe proprio una vita del "cavolo" !!

tiziana

(un saluto particolare per saralaporta)

anam Oggetto: Riflettiamo insieme su quanto ha scritto Sara?  22 Set, 2008 - 13:15  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 194
Attività utente
Attività utente

Noi e il dolore: lo ritengo un argomento più che interessante, quello accennato da Saralaporta, da trattare in queste pagine.
Sempre se si ritenga utile e si è disposti a fornire le proprie testimonianze e a esprimere quale è stata la lezione di vita che si è personalmente ricavata da questa esperienza dolorosa.
Comincio io, cercando – prima di monitorare l'interesse suscitato in queste pagine – di riassumere in breve quanto ho da dire e perciò tralascio di raccontare il dolore per parlare di quanto l'incontro con questo mi ha intimamente segnata.
La croce è un'esperienza da cui nessuno di noi si può sottrarre, ma è anche l'unico mezzo che ci permette di renderci consapevoli del significato dell'esistenza.
Nel dolore cambia totalmente la nostra concezione di vita: non sono le parole che contanto, i sorrisi forzati e le promesse di chi potrebbe fare qualcosa per alleviarci o condividere questo brutto momento, ma che trova alibi da vendere per allontanarsi dalla posizione scomoda di parente, amico, conoscente, sanitario, sacerdote, ecc, ecc .
Il nostro dolore mette in evideza il valore.
Il valore dei sentimenti: dell'amore, dell'amicizia, della solidarietà, della lealtà....
Il valore delle parole e degli atteggiamenti.
Ma mette a nudo il nostro valore: la fede, la speranza, la carità, il coraggio.
Il dolore arriva nel momento giusto: nel momento in cui è necessario fare pulizia dentro di noi, vederci chiaro, riflettere, lasciare da parte il superfluo e abbracciare le poche cose che veramente ci occorrono.
Anche il dolore occorre....
Ma non c'è notte senza giorno, come non c'è tramonto senza alba, come non c'è temporale senza il sereno, come non c'è inverno senza estate......
Ma quel giorno, quell'alba, quel sereno, quell'estate – dopo la notte, il tramonto, il temporale, l'estate – avranno nuova luce e saranno accolti ed apprezzati come meritano.

lore14 Oggetto:   22 Set, 2008 - 12:53  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 6613
Attività utente
Attività utente

per Sara

da Lore

Nuova discussione   Rispondi Vai a pagina              ...      
282
      ...