Vai a pagina              ...      
282
      ...             
  I Forum di Anziani.it  Parliamo di  Argomenti interessanti
Nuova discussione   Rispondi
dolores Oggetto:   13 Ago, 2008 - 18:56  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2492
Attività utente
Attività utente

Io ho avuto una educazione molto rigida, da bambina e poi in seguito, non mi sono mai sentita all'altezza delle aspettative di persone autorevoli.
Ho sempre avuto la sensazione di non riuscire a trovare le parole adatte ad esprimere i sentimenti provati e quindi sono sempre stata molto insicura e titubante nel prendere decisioni.
Malgrado tutto ciò non sono mai stata permalosa se non in casi veramente estremi.
Anzi col passar degli anni, sono diventata più tollerante e comprensiva. Ora mi accetto così come sono, mi amo di più, anche se pur analizzandomi,non sono sicura di conoscermi profondamente,
Non mi faccio troppi problemi e sono più serena.
Un affettuoso saluto a tutti
--dolores--



_________________
Sorridi... forse per il mondo sei solo una persona, ma per qualche persona sei tutto il mondo!
G. Marquez
Rossella49 Oggetto: Permalosità e autostima  13 Ago, 2008 - 18:10  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2926
Attività utente
Attività utente

Penso anch'io che il livello di "permalosità" sia legato alla fiducia in se stessi ....Io credo di essere abbastanza permalosa anche se non lo esterno...Mi sento minacciata a volte da una parola, da un atteggiamento e ci rimango male per ore. Ho cercato con gli anni di riconciliarmi con le mie debolezze e le mie ombre per raggiungere un accettabile livello di autostima Ho cercato di conoscermi e di riconciliarmi con i mei limiti e le mie qualità.
Leggendo Jung ho capito che per raggiungere una buona autostima bisogna riconciliarsi con la propria storia. Ciò significa che non ha senso rivangare continuamente il proprio passato e cercare in esso le cause per una mancata fiducia in se stessi. Devo assumermi la responsabilità della mia vita. E non dire continuamente io sono così perchè ho ricevuto rinforzi negativi da mio padre, dalla mia maestra, da mio marito ecc. Se mi assumo la responsabilità della mia vita, smetterò di cercare in altri la colpa delle mie miserie. Allora finalmente aprirò gli occhi sulle possibilità che io ho per realizzare me stessa e sentirmi unica e irripetibile.


_________________
lacasadigiulia
Saralaporta Oggetto:   13 Ago, 2008 - 17:09  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3722
Attività utente
Attività utente

Oggi, 8%, 30% ... 80% sono solo numeri, che non mi disturbano.
Per avere fiducia in se stessi bisogna essere sinceri con se e con gli altri “…
No, no, no!!! Non condivido per nulla e sai perché?

Ho scoperto di avere fiducia in me stessa un po troppo tardi per poterlo
insegnare ai miei figli, ma spero di poterlo fare con i miei nipotini … quando
ero piccola, la seconda di tre, non c’era mai nulla che andasse bene, qualsiasi
cosa io facessi, soprattutto a scuola; se prendevo un'insufficienza mi
brontolavano, se prendevo un sei c’era qualcuno che aveva preso sette, se
prendevo sette c’era qualcuno che aveva preso otto e così via …

Mio fratello minore era quello che faceva tutto per benino … ora lui ha tre figli
e quella di mezzo (che ha imparato a leggere e scrivere da sola a poco più di
4 anni) prendeva sempre il massimo dei voti a scuola con disappunto di
fratello e sorella … una volta in fisica ha preso un 3 ed i suoi fratelli le hanno
detto “ma sei umana pure tu!” … all’università aveva abituato mio fratello ai
30 ed una volta che ha preso un 29 lui le ha chiesto: “ ma come mai !?!?”

Quelli che fanno meno si vedono sempre davanti al naso l’esempio che
dovrebbero seguire e quelli che fanno di più, devono sempre mantenere lo
stesso livello altrimenti quasi quasi vengono rimproverati.

Diventando grande io ho potuto constatare che molte persone non facevano
neppure la metà di quello che facevo io e che altrettante non lo facevano così
bene, quindi quella mania di perfezionismo che si respirava in casa mia forse
non era molto educativa, mi faceva sentire insicura e mi faceva sempre
guardare agli altri cercando di copiarli perché conoscevano una lingua in più
di me o avevano una laurea particolare.

Una volta in un corso interno al lavoro, alla fine della settimana il docente ha
dato ad ognuno il suo giudizio e ricordo che ha me ha detto: “provi a fare
volontariamente qualcosa di sbagliato … vedrà che non succederà nulla!” …
la cosa mi ha lasciata un po perplessa ma da quel momento ho cominciato a
chiedermi se il mio modo di affrontare le cose non fosse sbagliato.
Il mio fisioterapista un giorno mi ha detto: “Dio ti ama così come sei, non devi
dimostrargli nulla … e se non devi dimostrare nulla a Lui, agli altri ancora
meno!”

La fiducia in me stessa l’ho acquisita “cambiando” il mio modo di vedere le
cose, leggendo Allan Pease, Desmond Morris, Paul Watzlawick, Vera F.
Birkenbihl, John H. Wekland e Richard Fisch … tutti scrittori che non avevo
mai sentito nominare prima e che facevano parte della bibliografia dei corsi
che seguivo … ora non guardo più a quelli che fanno meglio o più di me con
la smania di fare come loro … mi va bene quello che sono e mi piaccio così…

Per avere fiducia in se stessi bisogna CREDERE in se stessi! … e si riesce a
farlo solo se intorno ci sono persone che credono in noi!


AntiRuggine Oggetto: Temperamento e Carattere  13 Ago, 2008 - 11:54  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 1625
Attività utente
Attività utente

Saralaporta ha scritto:
Caro Antiruggine
Solo l' 8%? Devi essere una persona splendida!
Il risultato del mio test è stato invece 30% ...
devo ammettere che mi aspettavo peggio!
Hihihihi

P.S.: forse permalosi si diventa ... io credo però
che un po ci sono nata!

Cara Sara,generalmente si fa la differenza tra "temperamento" e "carattere" per indicare ciò che è innato e ciò che è acquisito.
Secondo me si diventa permalosi quando essenzialmente non si ha fiducia in se stessi e quindi neanche negli altri.Un po' di autoironia non guasta.
Per avere fiducia in se stessi bisogna essere sinceri con se e con gli altri.
Comunque è un semplice test.
Chissà se lo rifacessi ritroverei altri risultati.
Comunque bisogna imparare a convivere con Intelligenza Emotiva e cioè capire le proprie emozioni e padroneggiarle.

Je te salut, Madame Sara.

_________________
Il cammino è lungo e tutto ancora da inventare.
Buon viaggio! Sia fuori che dentro.”

Tiziano Terzani.


liliana Oggetto:   13 Ago, 2008 - 10:58  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 5891
Attività utente
Attività utente

Non preoccuparti Sara i test non sono mai attendibili,Ricordo una frase citata da Jerardine:Gli uomini non sono mai gli stessi nello stesso giorno o nella stessa ora. Un caro saluto, anche alla saggia Jerardine.


_________________
__________________
Il senso della vita non sta in ciò che ci accade
ma in ciò che impariamo da quanto ci è accaduto.
Mirror

Saralaporta Oggetto:   13 Ago, 2008 - 10:12  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3722
Attività utente
Attività utente

Caro Antiruggine
Solo l' 8%? Devi essere una persona splendida!
Il risultato del mio test è stato invece 30% ...
devo ammettere che mi aspettavo peggio!
Hihihihi

P.S.: forse permalosi si diventa ... io credo però
che un po ci sono nata!
AntiRuggine Oggetto: Ho fatto il test  12 Ago, 2008 - 20:37  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 1625
Attività utente
Attività utente

Risultato del test della permalosità
La tua percentuale di permalosità è del 8%



Mancanza di permalosità. Le tue risposte al test mostrano una totale assenza di permalosità. Dimostri di essere una persona capace di dare il giusto peso alle parole degli altri e, quando queste risultano essere ambigue o critiche, sei capace di mantenere la lucidità mentale necessaria per chiedere le dovute spiegazioni senza tuttavia offenderti e chiudere i canali del dialogo. La tua è un'ottima qualità ed è importante che tu la mantenga, ovviamente senza eccedere. È bene non dare un peso eccessivo alle parole degli altri, ma al tempo stesso è importante saper ascoltare evitando di far entrare le loro parole da un orecchio per poi farle uscire dall'altro. Continua in questo modo! Complimenti!

_________________
Il cammino è lungo e tutto ancora da inventare.
Buon viaggio! Sia fuori che dentro.”

Tiziano Terzani.


TittiMendoza Oggetto: Sei permaloso ? scoprilo con un Test  12 Ago, 2008 - 19:07  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 5298
Attività utente
Attività utente

Carissima Regina,
penso che permalosi non si nasca, ma lo si diventi, qualcuno più di altri per via della sensibilità di carattere. Credo anche che chiunque possa diventare permaloso, quando l'altro eccede nel puntare il dito nel giudicare e nel farlo in modo aggressivo.
Pertanto, siccome credo che nessuno si riconosca nei panni di persona permalosa, ho pensato di lasciar analizzare se stessi, nella totale privacy, con un semplice test.
Servirà come specchio per giudicare quanto permaloso si possa essere o meno e.... Buon esame ! Titti


http://www.nienteansia.it/test/test-permalosita.html

P.S.
Scusami Aldy i nostri scritti si sono incrociati....
Molto stuzzicante la ricerca sul tipo di Tarantelle... credo che la farò volentieri, grazie per il suggerimento....


_________________
Un animo che alloggia in una mente aperta potrà sempre respirare conoscenza.
aldy Oggetto: Tarantella  12 Ago, 2008 - 18:59  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 359
Attività utente
Attività utente

Durante la stagione invernale invece di fare ginnastica si potrebbe ballare la Tarantella,
forse si otterrebbero dei risultati migliori, che dici Titti?
Scherzi a parte, ho sempre saputo che vi sono vari tipi di Tarantella, a seconda delle località
di provenienza.
Qual'è la differenza, me lo sapresti dire? Grazie e
Buona serata a tutto il Forum


_________________
Un amico è come il sole, che tu lo veda o no cè sempre
TittiMendoza Oggetto: La Tarantula  12 Ago, 2008 - 14:04  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 5298
Attività utente
Attività utente

(A proposito di Tarantella)
"La Tarantula"



Tutti pensano che la tarantella sia solo una danza folcloristica caratterizzata dal movimento costante del corpo, si conosce anche il fatto che questo movimento nella leggenda, sia stato causato dal morso letale di un ragno la : "Tarantula" ma non tutti sanno però, la versione scientifica di tale evento.

l tarantismo si connotò come fenomeno storico religioso che caratterizzò l'Italia meridionale e in particolare la Puglia, fin dal Medioevo. Le vittime più frequenti del tarantismo erano le donne, in quanto durante la stagione della mietitura, le raccoglitrici di grano erano maggiormente esposte al rischio di essere morsicate da questo fantomatico ragno, ma ciò non toglie che anche uomini potessero rimanere vittime di tale morso.

Alla leggenda popolare può essere in realtà legata anche una spiegazione strettamente scientifica: che il ballo convulso fosse necessario per accelerare il battito cardiaco, favorendo così l'eliminazione del veleno attraverso il sudore del corpo, oltre a contribuire ad alleviare il dolore provocato dal morso del ragno o di simili insetti.
Non è quindi da escludere che il ballo venisse utilizzato originariamente come vero e proprio rimedio medico, a cui solo in seguito sono stati aggiunti connotati religiosi ed esoterici.

Oggi, per fortuna il grano si raccoglie con metodi moderni che scagionano dal pericolo di tali morsi, ma per fortuna è rimasta l’irresistibile danza che coinvolge chiunque l’ascolti…..
Lino Banfi, noto attore pugliese, diceva che la gente che assiste al ballo della Tarantella, restia a lanciarsi nella danza, dapprima scandisce il ritmo battendo le mani stando fermo, poi man mano si ritrova nel vortice della melodia, tarantolato dal magico piacere di scuotere il proprio corpo al suono dei tamburelli....... e grazie al sudore, si perde solo qualche etto di grasso.

Buona Tarantella a tutti !



_________________
Un animo che alloggia in una mente aperta potrà sempre respirare conoscenza.
AntiRuggine Oggetto: Grazie a Regina e Saralaporta.  12 Ago, 2008 - 12:21  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 1625
Attività utente
Attività utente

E' inutile sottolineare che mi piace il vostro atteggiamento.
Regina mi hai quasi convinto.
Ti dedico una bella "tarantolata"...li ho ascoltati il 10 in un bel posto che si chiama Vaglio B...




_________________
Il cammino è lungo e tutto ancora da inventare.
Buon viaggio! Sia fuori che dentro.”

Tiziano Terzani.


Reginadeigalli Oggetto: LA STORIA INFINITA  12 Ago, 2008 - 11:51  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 499
Attività utente
Attività utente

Cara Titti, interessante il tuo intervento ma non ho capito, se secondo te permalosi si nasce o si diventa e se l’età acuisce la permalosità.

Anche a me é piaciuto, Liliana, l’intervento di Saraleporto..... un bacione da Firenze che l'è la mia città che in cuore ho sempre qui....

Antiruggine, ho inserito questo argomento per smussare i “toni” e con la speranza che chiunque potesse dire la sua ma non perchè venissero dati giudizi od opinioni su chi é o meno permaloso nel forum. Una tua idea in merito a questo argomento non l’ho letta o sbaglio? Inoltre se pensi che Titti sia permalosa perché continui ad “infierire” senza alcun motivo? Quello che non mi torna é il fatto che altri nick pur tirandoti frecciatine davvero poco carine, tu lasci correre, mentre con altri anche senza motivo continui ad “accanirti” .
Perché non “segui”, ad es., me medesima che scrivo tante di quelle capperate da farci una puttanesca mondiale... così ti diverti di più??
Senza contare che ti devo dare ancora il kissonissimo ma potrei essere anche molto ...molto...... carina con te! (che me toccà fà pe’ fa firni’ sta tarantella).
Sperum che la vaga ben ...hai visto che sono pure “pollighiotta”, Antiruggine? Fino ad ora avevo pensato che tu fossi un galletto dispettooooso...... devo iniziare a ricredermi?
C’è solo un Superpollo nel forum vuoi togliergli, tu lo scettro ?
Così possiamo cantare tutti insieme.... se prima era in uno a ballare l’Halli polli, adesso sono in due a ballare l’Halli polli.......
Ciaonè a tutti e ad Antiruggine lo saluto con il mio speciale ed unico:
coccodè, coccodà, la Gallina eccola qua!

P.S.:Don Cesarì, io ho provato a contare fino a 1000 e anche a 10000 ..ma il troppo é troppo!

_________________
Riconoscere la felicità, saper sorridere e avere ancora voglia di giocare:questa è l’intelligenza del cuore.
L’intelligenza senza cuore é solo fredda logica.
liliana Oggetto:   12 Ago, 2008 - 10:21  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 5891
Attività utente
Attività utente

Grazie Sara per il tuo sensato intervento,non è per commentarlo ma per condividere in pieno il tuo modo di sentire.
Credo che un pizzico di permalosità può eserci in tutti,potrebbe anche essere scambiato per orgoglio,ma riconoscere i propri torti è principalmente un atto di umiltà nella ragione.Ti saluto con stima


_________________
__________________
Il senso della vita non sta in ciò che ci accade
ma in ciò che impariamo da quanto ci è accaduto.
Mirror

Saralaporta Oggetto:   12 Ago, 2008 - 09:57  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3722
Attività utente
Attività utente

Sono entrata per caso in “Argomenti interessanti” e devo dire di essere
rimasta un po sorpresa per quell’aria tesa che si respirava negli ultimi
interventi … sono così risalita a ritroso per pura curiosità nell’intento di
rendermi conto di cosa l’avesse provocato.
Io penso che ogni persona abbia il diritto di esprimere la propria opinione,
con educazione e senza offendere nessuno, e se ci sono persone che hanno
un’angolatura diversa del problema hanno il diritto di replicare, sempre con
educazione e rispetto per l’opinione altrui.
Vivaddio non siamo tutti uguali ma questo non deve impedire una civile e
rispettosa convivenza … spesso mi capita di rendermi conto che altri
non vedono le cose come me e cerco quindi di mettermi nei loro panni per
vedere se mi sono persa qualcosa, se posso imparare, se posso crescere …
se invece non trovo nulla di nuovo per me, la cosa finisce lì … tutti hanno il
diritto alle loro opinioni e non dovrebbero mai essere “attaccati” per questo.
Ho letto con grande interesse l’articolo sui Tarocchi … mi ha fatta tornare
indietro nel tempo … mia nonna mi faceva le carte … com’ero affascinata!
I giorni migliori erano il martedì ed il venerdì … il primo venerdì del mese poi
c’era il “gioco grande” con le previsioni per il futuro … che meraviglia!
Che bei ricordi!
Grazie Buona giornata a tutti


P.S.: io credo di avere una punta di permalosità da qualche parte ma cerco
di controllarla e non pensare che il mondo intero ce l'abbia con me!
Mi faccio scivolare via le cose come se non mi riguardassero ... Funziona!

_________________
Trova tu la giusta guarigione, cercala nella tua anima
liliana Oggetto: Riguardo la permalosità  12 Ago, 2008 - 08:44  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 5891
Attività utente
Attività utente

e

Era mia intenzione scrivere un articolo sul tema proposto da Regina che trovo davvero interessante. Ma già l'intervento di quacuno mi dà ampliamente la possibilità per rispondere che non vi sono commentii per squalificare chi la propria personalità la propone con intelligenza.( Rugantina non è rivolto al tuo intervento sopravvenuto) Forse in questa persona e non voglio pronunciare nomi ,pemane un disturbo serio da curare,Credo ormai che l'esagerazioni che usa non sfuggano più a nessuno.Mettersi in evidenza a tutti i costi è una permalosità irriducibile di una frustrazione interiore che abbisogna di un intervento appropiato per augurarsi che in qualche maniera si possa trovare il rimedio. Secondo il mio vedere,non esistono più carità Cristiane che possono risolvere il problema,ma ci vuole un trattamento veramente di cure efficaci e prestamente apportate.
Sono sicura che questo mio intervento,pur non avendo menzionato alcun nome nè nik,porterà l'innominato a reagire magari solo per corregere qualcosa che cerca invano di capire. Sono sicura e ne prenderete atto,se poi non replicherà grideremo al miracolo.Buona giornata a tutti


_________________
__________________
Il senso della vita non sta in ciò che ci accade
ma in ciò che impariamo da quanto ci è accaduto.
Mirror

rugantina Oggetto: MAGISTRATURA  12 Ago, 2008 - 07:46  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 272
Attività utente
Attività utente

Come accettare notizie del genere

aiuto Genova - Un rapinatore trentaseienne, costretto agli arresti domiciliari nella sua casa nel levante di Genova dopo essere stato arrestato in flagrante al termine di una rapina in banca nel novembre scorso, ha chiesto e ottenuto dal tribunale di Genova la libertà di andare al mare durante il fine settimana.

La sentenza del tribunale Nello specifico l’uomo, sposato e padre di un bimbo di 3 anni, ha licenza di recarsi in uno stabilimento balneare dalle 15 alle 18 di sabato e domenica. Il gip che ha firmato l’ordinanza è Roberto Fucigna. La notizia è stata anticipata dal quotidiano genovese Corriere Mercantile che oggi pubblica un’intervista al legale dell’uomo, l’avvocato Fausto Bruzzese del foro di Bologna. "Il figlio non può capire il motivo per cui il padre non può uscire di casa - spiega l’avvocato sulle pagine del quotidiano - e ne soffre enormemente. Si tratta di una situazione di disagio. Al mio cliente non interessa andare in spiaggia per sè ma lo fa solo per il figlio". Sarebbe dunque in favore della stabilità familiare che il Gip ha consentito la libera uscita balneare. Tuttavia è altrettanto vero che il Tribunale aveva già consentito all’uomo di uscire dal lunedì al venerdì dalle 16,30 alle 21 per recarsi al lavoro.
Rugantino

AntiRuggine Oggetto: Titti è permalosa.  12 Ago, 2008 - 01:34  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 1625
Attività utente
Attività utente

Finalmente ho capito perchè Titti reagisce aggredendo.
Semplicemente è permalosa.

E' troppo sensibile.
Poverina...forse ha sofferto tanto fin da bambina.

God Bless you.

_________________
Il cammino è lungo e tutto ancora da inventare.
Buon viaggio! Sia fuori che dentro.”

Tiziano Terzani.


TittiMendoza Oggetto: ESSERE PERMALOSI  11 Ago, 2008 - 21:35  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 5298
Attività utente
Attività utente

Essere Permalosi



Una certa Terry Ferraro ha scritto qualcosa riguardante l'argomento suggerito da Regina, scritto che condivido e che mi piace sottoporre alla vostra attenzione.L'immagini l'ho messa io.....

"Essere permalosi è proprio un brutto affare che si contrae con se stessi sin dalla più tenera età…
Implica l’impossibilità di fregarsene delle battute, dei commenti, dell’indelicatezza altrui…forse i permalosi sono esseri troppo suscettibili, eccessivamente sensibili che hanno vita dura in un mondo e soprattutto in ambienti dove la diplomazia viene considerata un optional e scambiata a torto per falsita o maniera imbellettata di dire/fare cose o esprimere concetti… fatto sta che vorrei chiarire alcuni punti al riguardo…innanzitutto dando per presupposto che adoro l’ironia e mi considero anche abbastanza autoironica…vorrei dire…
"Gente…c’è modo e modo di dire, di dirci le cose…ok difendo anche io, a spada tratta, la sincerità a tutti i costi…ci mancherebbe…ma…quando sai di trovarti di fronte ad una persona molto sensibile…non puoi comportarti da elefante e calpestare ogni minima regola di delicatezza…
Oppure…

Se tu, uomo/donna, (faccio un discorso in generale…) sai che mi ferisce persino il battito d’ali di una zanzara che si avvicina troppo al mio orecchio…allora, diamine, cerca di usare un po’ di accortezza per farmi capire certe cose…o per comunicarmi un pensiero, o un parere o una critica…
E con questo non avallo l’ipocrisia…o un modo imbellettato di presentare la verità…
Semplicemente sono convinta che se nel mondo, nei rapporti, si usasse un po’ più di cortesia, un po’ più di buone maniere …forse…
Forse…si commetterebbero meno stragi sulla pelle della sensibilità altrui…
Certo se poi arriviamo agli eccessi.. la permalosità rischia di sfociare in qualcosa di patologico…e a quel punto bisognerebbe parlare di scarsa autostima, di insicurezze, di egocentrismo represso o depresso…ma io non amo gli estremismi…non li amo in ogni senso, in qualunque frangente…
E quindi anche nei difetti…difettiamo si…ma senza arrivare agli eccessi…
Quindi dico:
“Tu, persona permalosa (e lo scrivo…guardandomi idealmente nello specchio…) cerca di non attribuire ad ogni cosa una pesantezza oltre misura…, sappi riconoscere anche i casi nei quali non è il caso di “prendersela” …
E tu, persona-che-tratti-parli-interagisci- con un permaloso , cerca di non affondare oltre misura, il coltello nella piaga di un corpo fin troppo tenero e indifeso…
E ora…mi attirerò le ire funeste di tutti quelli che pensano che ad onore della verità sia concesso pure fare tabula rasa delle permalosità altrui…eh eh …smile.






_________________
Un animo che alloggia in una mente aperta potrà sempre respirare conoscenza.
Reginadeigalli Oggetto: LO SPAZIO "PIANGE"....  11 Ago, 2008 - 20:41  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 499
Attività utente
Attività utente

Non so se é il posto giusto.. ma penso che questo possa essere un argomento interessante.

Permalosi si nasce o si diventa? Incide l'età anagrafica?
La permalosità può nascondere una grande fragilita che si tende incosciamente a mascherare?

Vabbè.... se va... va.....se non va...... vuol dire che non é andata!
(Che pensiero profondo...)

Vi ringrazio anticipatamente.


_________________
Riconoscere la felicità, saper sorridere e avere ancora voglia di giocare:questa è l’intelligenza del cuore.
L’intelligenza senza cuore é solo fredda logica.
Reginadeigalli Oggetto: Che peccato!  10 Ago, 2008 - 23:59  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 499
Attività utente
Attività utente

Titti, tu hai fatto un bel gesto e l'ho molto apprezzato e meriti il mio kissonissimo pieno d'amore.
Antiruggine vuole prendersi più tempo .... spero di dare, meglio prima che poi, anche a lui un kissonissimo.
Buonanotte.

_________________
Riconoscere la felicità, saper sorridere e avere ancora voglia di giocare:questa è l’intelligenza del cuore.
L’intelligenza senza cuore é solo fredda logica.
Nuova discussione   Rispondi Vai a pagina              ...      
282
      ...