Vai a pagina              ...      
282
      ...             
  I Forum di Anziani.it  Parliamo di  Argomenti interessanti
Nuova discussione   Rispondi
dolores Oggetto: FERRAGOSTO  14 Ago, 2008 - 12:42  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2492
Attività utente
Attività utente




FELICE FERRAGOSTO A TUTTI GLI AMICI DEL FORUM
--dolores--


_________________
Sorridi... forse per il mondo sei solo una persona, ma per qualche persona sei tutto il mondo!
G. Marquez
AntiRuggine Oggetto: Un gift per Sara.  14 Ago, 2008 - 12:30  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 1625
Attività utente
Attività utente

Saralaporta ha scritto:

Il Profeta?



Visto che hai indovinato così in fretta non avrò tempo di consultare la mia amica Ondina. Cosa posso regalarti?
Un oceano di serenità per Sara.

Salutissimi


_________________
Il cammino è lungo e tutto ancora da inventare.
Buon viaggio! Sia fuori che dentro.”

Tiziano Terzani.




Ultima modifica di AntiRuggine il 14 Ago, 2008 - 13:09, modificato 2 volte in totale
Saralaporta Oggetto:   14 Ago, 2008 - 12:15  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3729
Attività utente
Attività utente

Il Profeta?


_________________
Trova tu la giusta guarigione, cercala nella tua anima
Rossella49 Oggetto: per Anti  14 Ago, 2008 - 12:11  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2926
Attività utente
Attività utente

"Interrogo la tristezza e scopro che non ha il dono della parola; eppure, se potesse, sono convinto che pronuncerebbe una parola più dolce della gioia."

Kahlil Gibran


_________________
lacasadigiulia
AntiRuggine Oggetto: Re: Per saralaporta  14 Ago, 2008 - 12:00  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 1625
Attività utente
Attività utente

Rossella49 ha scritto:

I dubbi o la fiducia che hai nel prossimo, sono strettamente connessi con i dubbi e la fiducia che hai in te stesso. – Kahil Gibran “ Ciao.

Leggendo questa citazione di Rossella e la relativa risposta di Sara...mi è venuta in mente l'idea di fare una gara di citazioni di Gibran.

" ...and when he entered into the city all the people came meet to him,and they were crying out to him as with one voice".

"... e quando egli entrò nella città, tutto il popolo gli venne incontro, e tutti gridavano a lui ad una sola voce".

La frase l'ho tratta da un noto libro di Gibran.
Se indovinate da quale mi farò suggerire dalla mia amica Ondina un bel regalo.

Buon Ferragosto






_________________
Il cammino è lungo e tutto ancora da inventare.
Buon viaggio! Sia fuori che dentro.”

Tiziano Terzani.


Rossella49 Oggetto: Per Titti  14 Ago, 2008 - 12:00  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2926
Attività utente
Attività utente

Titti e Sara.. anche questo è bello...
Aqua turbia no fa specio ...... nell'acqua sporca non ti puoi specchiare. Chi non ha il bene dentro di sè non lo vede riflesso neanche negli altri...ciao

_________________
lacasadigiulia
TittiMendoza Oggetto:   14 Ago, 2008 - 11:28  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 5324
Attività utente
Attività utente

Saralaporta ha scritto:
"I dubbi o la fiducia che hai nel prossimo,
sono strettamente connessi con i dubbi e la fiducia che hai in te stesso.
Kahil Gibran

mi ha fatto pensare a quello che diceva sempre mia nonna:
"Chi mal pensa, mal fa"
chissà se conosceva Kahil Gibran ...



Sara e Rossella, io ne conosco un'altra molto attinente:
"Ognuno col proprio cuore l'altrui misura"
I saggi proverbi non sbagliano mai.....

_________________
Un animo che alloggia in una mente aperta potrà sempre respirare conoscenza.
Saralaporta Oggetto:   14 Ago, 2008 - 11:12  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3729
Attività utente
Attività utente

"I dubbi o la fiducia che hai nel prossimo,
sono strettamente connessi con i dubbi e la fiducia che hai in te stesso.
Kahil Gibran

mi ha fatto pensare a quello che diceva sempre mia nonna:
"Chi mal pensa, mal fa"
chissà se conosceva Kahil Gibran ...

_________________
Trova tu la giusta guarigione, cercala nella tua anima
Rossella49 Oggetto: Per saralaporta  14 Ago, 2008 - 10:48  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2926
Attività utente
Attività utente

Anch'io cara Sara ho letto due piccoli libri di Paul Watzlawick .......ora penso sia tempo di riprenderli in mano...buona giornata a tutti.
Titti la tua frase viene a "fagiolo"....
I dubbi o la fiducia che hai nel prossimo, sono strettamente connessi con i dubbi e la fiducia che hai in te stesso. – Kahil Gibran “ Ciao.

_________________
lacasadigiulia
TittiMendoza Oggetto: Per Saralaporta  14 Ago, 2008 - 09:59  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 5324
Attività utente
Attività utente

Spero tanto che dopo la lettura di questi due piccoli tesoretti di saggezza riscoperti, tu Sara, possa condividere con noi almeno qualche importante nozione di vita.
Grazie anticipate e buona giornata !


_________________
Un animo che alloggia in una mente aperta potrà sempre respirare conoscenza.
Saralaporta Oggetto:   14 Ago, 2008 - 09:27  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3729
Attività utente
Attività utente

sono andata a recuperare nella mia libreria due piccoli libri di Paul Watzlawick
"Istruzioni per rendersi infelici" e " Di bene in peggio - istruzioni per un successo
catastrofico" ... sono solo un centinaio di pagine l'uno ma molto piacevoli da
leggere e altrettanto significativi ... non ci avrei pensato senza di voi, vi ringrazio
e vi auguro una buona e serena giornata, a tutti/e

_________________
Trova tu la giusta guarigione, cercala nella tua anima
liliana Oggetto:   14 Ago, 2008 - 00:26  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 5953
Attività utente
Attività utente

Cara Rossella, il senso della unicità e irrepetibilità,è proprio quello che hai interpretato,se ho insistito sù quelle parole, è stato perchè non venissero interpretate in senso negativo,ma lasciando solo il positivo di quelle affermazioni.
Ho ritenuto giusto rifarmi ai Vangeli,perchè ritengo che se sapessimo mettere in atto gl'insegnamenti ivi contenuti, potremmo evitare gli eccessi che nostro malgrado commettiamo, non avendo la capacità di perfezione.
Ecco perchè interagendo con gli altri, ponendo mente agli insuperabili esempi suggeriti dalle parabole, la realizzazione di ciascuno di noi potrebbe essere migliore.
Se non mi sono espressa bene,ti chiedo scusa,ho preso solo quelle parole,che mi sembravano le più adatte ad esprimere il mio pensiero. Ti saluto caramente


_________________
__________________
Il senso della vita non sta in ciò che ci accade
ma in ciò che impariamo da quanto ci è accaduto.
Mirror

Rossella49 Oggetto: a immagine di Dio  13 Ago, 2008 - 23:31  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2926
Attività utente
Attività utente

Cara Liliana, non capisco questo tuo intervento....essere unici e irripetibili non è in contraddizione con l'"amare il prossimo come se stessi"... Ogni uomo costituisce un'immagine unica, che Dio ha costruito solo per lui...ogni uomo....perciò sei io riconosco la mia unicità e diversità riconosco anche quella degli altri...se ho fiducia in me stesso...avrò fiducia anche dell'altro.....Se riconosco la mia unicità rinuncerò a mettermi a confonto con gli altri e a mettermi in mostra... in cattedra...Purtroppo può succedere che ci sentiamo unici nella nostra negatività.
Bradshaw diceva che quando un bambino non viene rispettato nei suoi sentimenti, non viene preso sul serio nella sua unicità diventa "un adulto dipendente e pieno di vergogna. La storia del declino di ogni uomo e di ogni donna riguarda il fatto che un bambino favoloso, prezioso, particolare e caro, ha perso il senso dell'"io sono che sono"


_________________
lacasadigiulia
liliana Oggetto: Non siamo Cloni  13 Ago, 2008 - 21:28  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 5953
Attività utente
Attività utente

Cara Rossella è risaputo che tutti siamo unici e irripetibili,ma non viviamo nell'isolamento di questa unicità e irripetibilità .La nostra formazione viene soprattutto attraverso gli altri,dove siamo gestibili attrverso fattori che ci debbano far adeguare oltre alla famiglia, con tutto ciò che fà parte dell'esitenza. Certamente non siamo cloni, ma permangono molte disiguaglianze quando veniamo meno alle regole di convivenza.Si fà presto a mettersi in cattedra,ma ci sono soprattutto verità Cristiane come: I Vangeli,che danno regole di vita, per migliorarci,non sentendoci solo unici e irripetibili,ma facendoci amare il nostro prossimo come noi stessi.
Solo tenendo presente queste verità ci possono essere regole di rispetto e umanità.


_________________
__________________
Il senso della vita non sta in ciò che ci accade
ma in ciò che impariamo da quanto ci è accaduto.
Mirror

Rossella49 Oggetto:   13 Ago, 2008 - 20:42  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2926
Attività utente
Attività utente

AntiRuggine ha scritto:
Tre interventi con i quali mi trovo d'accordo.
Forse con parole diverse diciamo le stesse cose.
Secondo me bisogna partire da quello che dice Rossella.
Ogni essere umano è unico, irripetibile ed irriducibile.
Se si parte da questo concetto i ragionamenti di Sara cambiano aspetto.
I confronti non bisogna farli con gli altri ma con se stessi.
Dobbiamo migliorare rispetto alle nostre possibilità.
La fiducia in noi cresce se coltiviamo le nostre capacità.
Per essere se stessi bisogna non mentire a stessi.
Bisogna essere coerenti con ciò che pensiamo,diciamo e facciamo.
"La ficucia in me stessa l'ho acquisita "cambiando" il mio modo
di vedere le cose....". Gli altri avranno fiducia in noi se noi crediamo in noi stessi. Gli altri, significativi o generalizzati,contano ma siamo noi a decidere il nostro atteggiamento.
Ho letto pure io Desmond Morris e Paul Watzlawick ( One cannot not to communicate - Non si può non comunicare )..etc.Leggersi qualcosa sul simbolismo di C.G.Jung aiuta sicuramente.
Un'atteggiamento saggio è certamente quello di Dolores quando scrive " Ora mi accetto così come sono,mi amo di più...".
Gli altri certamente ci condizonano ma anche noi possiamo condizionarli con il nostro atteggiamento positivo.

Je vous salut.



Caro Antiruggine, trovo questo tuo intervento molto equilibrato...hai saputo sintetizzare e cogliere gli aspetti più significati degli ultimi interventi...mi sembrava giusto sottolinearlo...
buona serata...

_________________
lacasadigiulia
AntiRuggine Oggetto: Re: LA STORIA INFINITA  13 Ago, 2008 - 20:02  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 1625
Attività utente
Attività utente

Reginadeigalli ha scritto:
Cara Titti, interessante il tuo intervento ma non ho capito, se secondo te permalosi si nasce o si diventa e se l’età acuisce la permalosità.

Anche a me é piaciuto, Liliana, l’intervento di Saraleporto..... un bacione da Firenze che l'è la mia città che in cuore ho sempre qui....

Antiruggine, ho inserito questo argomento per smussare i “toni” e con la speranza che chiunque potesse dire la sua ma non perchè venissero dati giudizi od opinioni su chi é o meno permaloso nel forum. Una tua idea in merito a questo argomento non l’ho letta o sbaglio? Inoltre se pensi che Titti sia permalosa perché continui ad “infierire” senza alcun motivo? Quello che non mi torna é il fatto che altri nick pur tirandoti frecciatine davvero poco carine, tu lasci correre, mentre con altri anche senza motivo continui ad “accanirti” .
Perché non “segui”, ad es., me medesima che scrivo tante di quelle capperate da farci una puttanesca mondiale... così ti diverti di più??
Senza contare che ti devo dare ancora il kissonissimo ma potrei essere anche molto ...molto...... carina con te! (che me toccà fà pe’ fa firni’ sta tarantella).
Sperum che la vaga ben ...hai visto che sono pure “pollighiotta”, Antiruggine? Fino ad ora avevo pensato che tu fossi un galletto dispettooooso...... devo iniziare a ricredermi?
C’è solo un Superpollo nel forum vuoi togliergli, tu lo scettro ?
Così possiamo cantare tutti insieme.... se prima era in uno a ballare l’Halli polli, adesso sono in due a ballare l’Halli polli.......
Ciaonè a tutti e ad Antiruggine lo saluto con il mio speciale ed unico:
coccodè, coccodà, la Gallina eccola qua!

P.S.:Don Cesarì, io ho provato a contare fino a 1000 e anche a 10000 ..ma il troppo é troppo!

_________________
Il cammino è lungo e tutto ancora da inventare.
Buon viaggio! Sia fuori che dentro.”

Tiziano Terzani.


liliana Oggetto:   13 Ago, 2008 - 19:39  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 5953
Attività utente
Attività utente


La permalosità nasce a causa di sofferenze subite e non superate.
solitamente in individui con genitori apprensivi esageratamente o despoti.
inconsciamente provocano nella persona re-zioni che se continuamente mal incanalate sfociano nel desiderio di sentirsi "accettati" in toto.
In pratica la persona parte da una insicurezza latente che la porta a cercare una verità e a "sedersi" su di essa non più accettando che venga messa in discussione.
il tutto è "re-azione" egoica mal incanalata
Piccole note trovate sul web

Credo che sia Sara che Rossella , abbiano in comune esperienze simili ma non eguali.vale a dire che la loro sicurezza nell'accettazione dell'io nasce nel confronto con gli altri. Suppongo che altre esperiense siano comuni e condivisibili.
La formazione dell'autostima richiede un positivo percorso, ogni eccesso non porta equilibrio, ma tramite un consolidamento dell'ego,ormai è risaputo. si supera qualsiasi frustrazione.
Possiamo affermare quindi che permalosi non si nasce,ma si diventa, ma possiamo uscircene se diventasse un difetto e anche guarire. Credo che con il trascorrere del tempo con la maturità e l'esperienze tutto può tornare a favore per migliorare la nostra vita e farci stare bene con noi stessi. Ecco perchè vi è sempre un equilibrio di ciò che il tempo toglie e quello che ci viene dato.
Auguro buona serata


_________________
__________________
Il senso della vita non sta in ciò che ci accade
ma in ciò che impariamo da quanto ci è accaduto.
Mirror



Ultima modifica di liliana il 13 Ago, 2008 - 21:58, modificato 1 volta in totale
AntiRuggine Oggetto:   13 Ago, 2008 - 19:36  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 1625
Attività utente
Attività utente

Tre interventi con i quali mi trovo d'accordo.
Forse con parole diverse diciamo le stesse cose.
Secondo me bisogna partire da quello che dice Rossella.
Ogni essere umano è unico, irripetibile ed irriducibile.
Se si parte da questo concetto i ragionamenti di Sara cambiano aspetto.
I confronti non bisogna farli con gli altri ma con se stessi.
Dobbiamo migliorare rispetto alle nostre possibilità.
La fiducia in noi cresce se coltiviamo le nostre capacità.
Per essere se stessi bisogna non mentire a stessi.
Bisogna essere coerenti con ciò che pensiamo,diciamo e facciamo.
"La ficucia in me stessa l'ho acquisita "cambiando" il mio modo
di vedere le cose....". Gli altri avranno fiducia in noi se noi crediamo in noi stessi. Gli altri, significativi o generalizzati,contano ma siamo noi a decidere il nostro atteggiamento.
Ho letto pure io Desmond Morris e Paul Watzlawick ( One cannot not to communicate - Non si può non comunicare )..etc.Leggersi qualcosa sul simbolismo di C.G.Jung aiuta sicuramente.
Un'atteggiamento saggio è certamente quello di Dolores quando scrive " Ora mi accetto così come sono,mi amo di più...".
Gli altri certamente ci condizonano ma anche noi possiamo condizionarli con il nostro atteggiamento positivo.

Je vous salut.


_________________
Il cammino è lungo e tutto ancora da inventare.
Buon viaggio! Sia fuori che dentro.”

Tiziano Terzani.




Ultima modifica di AntiRuggine il 13 Ago, 2008 - 19:58, modificato 2 volte in totale
Saralaporta Oggetto:   13 Ago, 2008 - 19:09  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 3729
Attività utente
Attività utente

Essere sereni ... vivere sereni = qualità di vita!
Permettere a fattori esterni, persone, situazioni o altro di alterare
la nostra serenità vuol dire inficiare la qualità della nostra vità.
Ogni sforzo dovrebbe essere fatto per mantenere la nostra serenità,
e ricordiamoci sempre che "vivere sereni = qualità di vita!"


_________________
Trova tu la giusta guarigione, cercala nella tua anima
dolores Oggetto:   13 Ago, 2008 - 18:56  Profilo Rispondi citando   

Messaggi: 2492
Attività utente
Attività utente

Io ho avuto una educazione molto rigida, da bambina e poi in seguito, non mi sono mai sentita all'altezza delle aspettative di persone autorevoli.
Ho sempre avuto la sensazione di non riuscire a trovare le parole adatte ad esprimere i sentimenti provati e quindi sono sempre stata molto insicura e titubante nel prendere decisioni.
Malgrado tutto ciò non sono mai stata permalosa se non in casi veramente estremi.
Anzi col passar degli anni, sono diventata più tollerante e comprensiva. Ora mi accetto così come sono, mi amo di più, anche se pur analizzandomi,non sono sicura di conoscermi profondamente,
Non mi faccio troppi problemi e sono più serena.
Un affettuoso saluto a tutti
--dolores--



_________________
Sorridi... forse per il mondo sei solo una persona, ma per qualche persona sei tutto il mondo!
G. Marquez
Nuova discussione   Rispondi Vai a pagina              ...      
282
      ...